/ SANITÀ, SALUTE E STARE BENE

SANITÀ, SALUTE E STARE BENE | 21 aprile 2020, 16:16

Restano,territorio paga sanità ospedalocentrica

RESTIAMO A CASA - Consigliere gruppo Misto, servono competenze epidemiologiche

Claudio Restano

Claudio Restano

"Il territorio sta pagando duramente le conseguenze di quest'epidemia. Da diversi anni la sanità regionale è diventata sempre più 'ospedalocentrica' e gli effetti negativi derivati dall'emergenza Covid-19 hanno amplificato ancora di più la mancanza di coordinamento tra servizi sanitari territoriali, servizi socio-assistenziali e igiene pubblica". Lo dichiara il consigliere regionale Claudio Restano (gruppo Misto) precisando che "non è il tempo delle polemiche, di strumentalizzazioni e di primogeniture" ma "è il tempo dell'agire: quest'emergenza non si risolverà nel breve periodo e il gap organizzativo venutosi a creare sul territorio deve essere colmato con azioni tempestive ed efficaci".

Secondo Restano, in particolare, "c'è l'assoluto bisogno di potenziare il coordinamento per la gestione dell'emergenza con persone che abbiano le competenze e le conoscenze per fronteggiare ciò che sta accadendo nel nostro territorio".

"Servono con urgenza competenze epidemiologiche - aggiunge - che consentano da un lato un'azione mirata al controllo delle infezioni con l'interruzione delle catene di contagio e dall'altro il monitoraggio dell'andamento della malattia, anche in prospettiva di una fase 2. Ritengo che si debbano individuare nuove figure che agiscano nella contingenza emergenziale e che abbiano strumenti e risorse per coordinare, nel prossimo futuro, programmi di screening di massa (tamponi e test sierologici), anche con il fine di organizzare un registro regionale per definire lo stato immunitario della popolazione valdostana".

"Bisogna lavorare oggi - conclude Restano - con occhi rivolti al prossimo futuro, su una nuova concezione di tutela della salute. Per tali ragioni riveste oggi grande importanza l'epidemiologia, branca dell'igiene e medicina preventiva, i cui concetti basilari non mi pare compaiano nell'approccio di chi sta cercando di governare l'attuale emergenza".

A tal proposito l'invito è a valutare di inserire tali competenze di sanità pubblica in un rinnovato gruppo di lavoro che dovrà fornire nuove indicazioni per il controllo e il contenimento dell'infezione da Covid-19 sul territorio valdostano".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore