/ FEDE E RELIGIONI

FEDE E RELIGIONI | 06 aprile 2020, 00:10

Oggi lunedì 6 aprile saint Célestin

RESTIAMO A CASA - "In questi giorni, in alcune parti del mondo si sono evidenziate alcune conseguenze della pandemia. Una di queste è la fame. Si comincia a vedere gente che ha fame perché non può lavorare, perché non aveva un lavoro fisso e per tante circostanze. Si comincia già a vedere il dopo, quello che avverrà più tardi, ma incomincia adesso. Preghiamo per le famiglie che cominciano a sentire il bisogno a causa della pandemia”. (Papa Francesco)

Oggi lunedì 6 aprile saint Célestin

AGENDA DEL VESCOVO DI AOSTA MONS. FRANCO LOVIGNANA

Giovedì santo 9 aprile
Cattedrale - ore 18.00
S. Messa nella Cena del Signore
trasmessa in diretta su Radio Proposta inBlu (fm e streaming)

Venerdì santo 10 aprile
Cattedrale - ore 18.00
Celebrazione della Passione del Signore
trasmessa in diretta su Radio Proposta inBlu (fm e streaming)

Sabato santo 11 aprile
Cattedrale - ore 21.00
Veglia pasquale
trasmessa in diretta su Radio Proposta inBlu (fm e streaming)

Domenica di Pasqua 12 aprile

Cattedrale - ore 10.00
S. Messa nel giorno di Pasqua
trasmessa in diretta su Radio Proposta inBlu (fm e streaming)

 

Le Messager Valdotain ricorda lunedì 6 aprile saint Célestin

La Chiesa  celebra  Sant' Isidoro di Siviglia Vescovo e dottore della Chiesa

Ultimo dei Padri latini, Isidoro di Siviglia (560-636) fu molto letto nel Medioevo, soprattutto per le sue «Etimologie», un'utile "somma" della scienza antica. Fu però soprattutto un vescovo zelante preoccupato della maturazione culturale e morale del clero spagnolo. Per questo motivo fondò un collegio ecclesiastico, prototipo dei futuri seminari, dedicando molto spazio della sua laboriosa giornata all'istruzione dei candidati al sacerdozio. Dei suoi fratelli due furono vescovi e santi, Fulgenzio e Leandro, che fece da tutore a Isidoro, e una sorella, Fiorentina, fu religiosa e santa. Successe a Leandro nel governo episcopale della diocesi di Siviglia. Presiedette l'importante quarto concilio di Toledo (nel 633). Sapienza, mai disgiunta da profonda umiltà e carità, gli hanno meritato il titolo di «doctor egregius» e l'aureola di santo..

 Il sole sorge alle ore 6,55 e tramonta alle ore 20

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore