/ Governo Valdostano

Governo Valdostano | 28 marzo 2020, 11:46

COMUNICAZIONE POLITICA AUTOGESTITA: Trame per occupare nuove poltrone

RESTIAMO A CASA: In Valle d'Aosta situazione drammatica. Se è vero che al peggio non c'è mai fine, riteniamo che questa volta ci sia però qualcuno che ha toccato il fondo

COMUNICAZIONE POLITICA AUTOGESTITA: Trame per occupare nuove poltrone

In un momento delicatissimo per la Valle d'Aosta, mai così delicato dal Secondo Dopoguerra, con le curve del contagio da Covid-19 che fanno registrare un drammatico incremento, con la refertazione dei tamponi che procede a rilento ormai da giorni per la mancanza di ulteriori estrattori e di reagenti, con i medicinali che scarseggiano, con i posti-letto in terapia intensiva limitati, con le microcomunità sul territorio in sofferenza e con il numero degli operatori sanitari positivi in crescita, i movimenti di Alliance Valdôtaine - ovvero Union Valdôtaine Progressite più Alpe - e Stella Alpina cos'hanno pensato di fare?

Prima ancora di avere apportato il loro contributo per la soluzione dell'emergenza sanitaria e dell'emergenza economico-finanziaria che ne consegue, Alliance Valdôtaine e Stella Alpina hanno preferito attivarsi, nel pieno dell'emergenza Covid-19 sul territorio valdostano, spendendo tempo prezioso e risorse, per garantirsi in qualche modo la legittimazione a occupare nuove poltrone.

Una posizione che non può che lasciare annichiliti di fronte alle preoccupazioni, alle paure e alle difficoltà che stanno investendo tutti i valdostani.Anziché interpellare tecnici dalle comprovate capacità e professionalità per contribuire a risolvere l'attuale gravissima emergenza, come stanno facendo le nostre forze politiche ormai da settimane, proponendo la nomina di un commissario straordinario regionale di alto profilo, i movimenti di Alliance Valdôtaine e Stella Alpina hanno optato per impegnarsi per acquisire un parere utile a mettere in piedi una nuova Giunta, nonostante per gli approfondimenti del caso si sia già attivata a livello istituzionale la Presidenza del Consiglio regionale della Valle d'Aosta - su mandato degli stessi capigruppo - in collaborazione con la Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province Autonome.

Dispiace constatare, quindi, che coloro che da una parte invocano condivisione per il bene della Valle d'Aosta e un cambio di marcia nella gestione dell'emergenza, dimenticandosi di detenere a tutt'oggi la maggioranza nel Governo regionale e la presidenza delle due commissioni consiliari competenti in materia sanitaria ed economica (quindi non ci si spiega perché finora non abbiamo impresso quella svolta tanto invocata, pur avendo i numeri per poterlo fare), dall'altra si agitano per cercare di occupare il più in fretta possibile nuovi posti apicali, in un momento in cui la nostra comunità è così gravemente ferita e provata.

I coordinamenti regionali di Forza Italia e Fratelli d'Italia e il gruppo PnV-Area Civica-Front Valdôtain

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore