/ Le Messager Campagnard

Le Messager Campagnard | 27 marzo 2020, 13:42

L’Unione europea autorizza la Regione a concedere aiuti agli allevatori per la pratica dell’alpeggio

RESTIAMO A CASA - L’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali informa che nei giorni scorsi è arrivata la decisione della Commissione europea relativa al nulla osta al regime di aiuti di Stato Aiuti per la monticazione dei capi bovini negli alpeggi notificato dalla Regione Valle d’Aosta, ritenendolo compatibile con il mercato interno ai sensi del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea

L’Unione europea autorizza la Regione a concedere aiuti agli allevatori per la pratica dell’alpeggio

A partire dalla prossima estate, in conformità agli orientamenti per gli aiuti di Stato nei settori agricolo e forestale e nelle zone rurali 2014/20, potranno essere erogati contributi a fondo perduto alle aziende zootecniche di fondovalle per compensare i maggiori costi e/o i minori ricavi ai quali devono far fronte per la monticazione dei capi bovini negli alpeggi, condotti direttamente o da terzi.

Il regime di aiuti è stato oggetto di una complessa e articolata negoziazione con la Commissione iniziata dalla Regione lo scorso autunno. L’ approvazione rappresenta un grande risultato per la zootecnica valdostana al fine di incoraggiare il mantenimento della tradizionale pratica della monticazione negli alpeggi e di garantire la tutela e il miglioramento dell’ambiente naturale e del benessere degli animali.

La Giunta regionale ha così provvedutoad approvare i criteri applicativi che normeranno nel dettaglio l’erogazione degli aiuti, come già definiti in sede di negoziazione con l’Unione Europea nel corso della procedura di notifica.

red.eco.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore