Dai comuni - 03 gennaio 2020, 09:00

Brissogne: Al centro polifunzionale inaugurazione Panchina Rossa

Il Consiglio comunale di Brissogne si è riunito lunedì 30 dicembre 2019 e, dopo aver esaminato e approvato i verbali della seduta precedente, ha ascoltato le comunicazioni del sindaco

Brissogne: Al centro polifunzionale inaugurazione Panchina Rossa

Il 3 gennaio, al Centro polifunzionale di Pacou si svolgerà il Concerto del nuovo anno, in occasione del quale sarà presentata la panchina rossa contro la violenza sulle donne, con il coinvolgimento delle scuole. I lavori sono proseguiti con l’approvazione delle delibere che compongono il Bilancio 2020/22. Invariate le indennità di carica al sindaco e agli assessori e i gettoni di presenza ai consiglieri e ai componenti delle Commissioni consiliari formalmente costituite. Verificata la quantità e qualità di aree e fabbricati da destinarsi alla residenza, alle attività produttive e terziarie, con contestuali determinazioni in relazione al Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari. Approvati la nota di aggiornamento del Dup e il documento finanziario.

In tutte queste votazioni la minoranza si è astenuta. Il Bilancio è stato illustrato dall’assessore alle Finanze, Italo Cerise. Ha preso spunto dal programma di consiliatura per illustrarne lo stato di avanzamento e realizzazione. Ha specificato che si è lavorato in termini di concretezza e pragmatismo e che tutti i debiti pregressi sono stati chiusi con la fine del 2019, lasciando la prossima Amministrazione libera da gravami.

Dal 2015 a oggi Brissogne ha perso 85 abitanti. Si tratta di un dato rilevante in funzione dell’erogazione dei servizi. Sul fronte entrate, si rilevano incrementi significativi derivanti dall’allacciamento della Casa circondariale all’acquedotto. Questi fondi saranno destinati a opere per il servizio idrico integrato (fognatura Grand Fauve-Prarayer). Si spera di poter concludere la vendita delle quote della Società Autoporto alla Regione autonoma Valle d’Aosta, ottenendo così 375mila euro, ripartiti su due annualità. Sul fronte uscite, il 13,8% delle risorse è destinato agli investimenti e interventi di rilievo saranno il completamento della sistemazione dell’area verde di Neyran, con il posizionamento di nuovi giochi; la progressiva sostituzione con lampade a Led dell’impianto di illuminazione pubblica; il completamento della strada interpoderale fra le località Fauve e GrandFauve; la sistemazione della strada Fontanalla-Les Plantze; la realizzazione di nuovi parcheggi a servizio delle frazioni Le Moulin e Chesalet.

Inoltre il Comune parteciperà al bando del Gal per ottenere il finanziamento necessario alla valorizzazione dell’area della Torre medioevale e della Chiesa parrochiale; un sito di particolare interesse storico culturale e paesaggistico. Infine il Comune ha deciso di non introitare gli utili della società idroelettrica Laures (della quale detiene il 70%) allo scopo di ammortizzare l’investimento nel minor tempo possibile.

Dalla SIL il Comune introita comunque 15mila euro di canone e la stessa versa 10mila euro alla Pro loco per le sue attività che non gravano sul bilancio comunale. Il Bilancio pareggia sulla cifra di 2.364.000 euro di cui 274mila per gli investimenti. Minoranza astenuta. È stata effettuata (minoranza astenuta) la verifica degli equilibri funzionali per la gestione del Piano regolatore generale comunale e dell’adeguatezza dei servizi e delle attrezzature puntuali di interesse locale.

I lavori si sono conclusi con l’approvazione (minoranza astenuta) della convenzione con il Ministero del lavoro e della Politiche sociali che regola il trattamento dei dati nell’ambito della piattaforma geni per la gestione dei patti per l’inclusione sociale relativi alla misura del reddito di cittadinanza.

Info Comune

Ti potrebbero interessare anche:

SU