Dai comuni - 27 novembre 2019, 17:00

Dopo Boudza-té Charvensod lancia il marchio Naturalmente Charvensod

Si è svolta, nella sala consiliare di Charvensod, la serata conclusiva della prima edizione del progetto sperimentale Boudza-té

Dopo Boudza-té Charvensod lancia il marchio Naturalmente Charvensod

Successo del progettoBoudza-té al quale hanno aderito 53 Tsarvensolèn, che si sono recati al lavoro o a scuola utilizzando la bicicletta. Hanno percorso, in totale, 12.585 km, non consumando 1.245 litri di benzina e non immettendo in atmosfera 1.867 kg totali di Co2. Tra i partecipanti, alcuni - nel periodo del progetto dal 1° aprile al 31 ottobre - hanno percorso più di 1.000 km.

«Siamo orgogliosi del successo di Boudza-té, soprattutto perché la nostra Amministrazione è stata la prima a credere in questa iniziativa, proposta da un nostro compaesano, Daniele Vallet che ha curato, gratuitamente, tutto il progetto" commneta il Sindaco Ronny Borbey.

L' Amministrazione, proprio per Boudza-té è stata invitata ad un tavolo tecnico organizzato dal Ministero dell’Ambiente a Roma, "e siamo stati auditi - aggiunge con orgoglio il sindaco - nelle competenti commissioni regionali nelle fasi di predisposizione della legge sulla mobilità sostenibile che il Consiglio regionale ha, da poco, approvato. Siamo riusciti, grazie alla massiccia adesione e all’importante eco mediatico, a contribuire a una riflessione seria sulla mobilità sostenibile, il primo passo è stato fatto, a questo ne dovranno seguire ancora molti altri".

La soddisfazione è poi completata dall’adesione di più di trenta attività produttive locali, dove è possibile spendere i buoni relativi ai centesimi accumulati con le pedalate. Un esempio di collaborazione e di rete tra ente pubblico e coloro che producono e investono nel nostro territorio.

"La nostra Amministrazione - soyyolinea Borbey - si è sempre impegnata per scelte che vadano nella direzione di una eco-sostenibilità ed eco-compatibilità, riconosciute anche dalla Bandiera verde consegnataci da Legambiente".

Proprio per questi motivi, come spiega il vicesindaco con delega all’Ambiente, Laurent Chuc, "abbiamo deciso di realizzare un logo, Charvensod naturalmente, che contraddistinguerà tutte le iniziative green che la nostra Amministrazione ha attuato e attuerà. Siamo sempre più convinti che l’Amministrazione comunale debba indirizzare, dando il buon esempio, le scelte dei suoi residenti affinché tutti possano trarne gli indubbi benefici e vantaggi".

red. el.

Ti potrebbero interessare anche:

SU