/ Aosta Capitale

Aosta Capitale | 18 novembre 2019, 12:51

Aosta: Siamo al sesto posto per qualità vita in classifica Italia Oggi

Aosta: Siamo al sesto posto per qualità vita in classifica Italia Oggi

E' migliorata di una posizione la qualità della vita ad Aosta secondo la classifica stilata annualmente dal quotidiano economico ItaliaOggi. Nel  2018 Aosta era settima dietro a Treviso, quest'anno il capoluogo valdostano scalvalca la città veneta ed è al sesto posto; gli indicatori utilizzati da Italia Oggi (rischio finanziario pro capite, servizi scolastici, occupazione, servizi sanitari e sociali, tasso d'inquinamento ecc.) riguardano 107 province italiane e pertanto vanno presi con le dovute cautele perchè non essendo Aosta una provincia il dato è relativo all'intera regione. In Valle risulta migliorata la qualità dell'aria (+2% rispetto al 2018); anche i servizi scolastici sono migliori (+1%) mentre il tasso di occupazione del 68,8% è rimasto invariato. Calati i servizi sanitari (-1%) mentre sostanzialmente restano stabili indicatori come il rischio finanziario da indebitamento delle famiglie (13%) e i servizi sociali (72%).

Tornando alla classifica, le prime dieci province appartengono, ancora una volta, al Nordest o al Nordovest: la reginetta d'Italia per qualità della vita è Trento, seguita da Pordenone, Sondrio, Verbano-Cusio-Ossola, Belluno, Aosta, Treviso, Cuneo, Udine e  solo decima Bolzano, che è scesa dal primo al decimo posto rispetto al 2018.

Per incontrare le prime province del Sud bisogna scorrere la classifica fino ad arrivare al 69° e al 70° posto, dove compaiono le lucane Potenza e Matera.

Nel Mezzogiorno e nelle Isole, il 'buon vivere' è ancora un miraggio; in 35 province su 38 la qualità della vita è risultata scarsa o insufficiente (nelle rimanenti tre è accettabile). Il che significa, in termini di popolazione, che il 44% degli italiani vive con una qualità di vita insoddisfacente.

Al contrario, nel Nordest, in 22 province su 22 la qualità della vita è buona o accettabile, in nessuna scarsa o insufficiente. Nel Nordovest, la qualità è buona o accettabile in 23 su 25 province (solo in due scarsa).

Anche nell'indagine di Italia Oggi emerge chiaro un dato: nelle città di piccole e medie dimensioni come Aosta si vive meglio che nelle metropoli. I grandi centri urbani faticano a toccare la vetta e a mantenere posizioni di eccellenza.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore