ISTRUZIONE E FORMAZIONE - 09 gennaio 2019, 18:00

Al Manzetti tutoraggio valida come alternanza scuola lavoro Sabato si replica la giornata di Porte Aperte

Dopo alcuni incontri nel mese di dicembre, si è chiuso oggi all'ISIT Manzetti di Aosta il progetto “Lemming” una forma di tutoraggio degli studenti delle classi quarte verso studenti delle prime

Al Manzetti tutoraggio valida come alternanza scuola lavoro  Sabato si replica la giornata di Porte Aperte

Alcuni ragazzi della 4 B Afm e della 4 A e B It, coinvolti dai docenti, si sono messi a disposizione della scuola per fare attività di recupero con quei ragazzi delle prime che manifestano difficoltà scolastiche. Per i più grandi si è trattato di un'occasione per fare esperienza e crescere aiutando chi è in difficoltà,  ma anche per acquisire preziose ore di Alternanza Scuola Lavoro.

Per gli ideatori del progetto è stato il tentativo di trovare un modo per aiutare i ragazzi più deboli lavorando sulla motivazione. Non propriamente una forma di pear educational (tecnica di insegnamento/apprendimento tra pari) ma comunque una forma di tutoraggio tra studenti con lo scopo di ridurre  il rischio di abbandono scolastico da parte dei più giovani.

“L'abbandono scolastico è, didatticamente parlando, una forma di suicidio – spiega la Dirigente dell'Isit Manzetti Susanna Occhipinti. A volte un vero e proprio “suicidio collettivo” che riguarda intere classi, soprattutto prime in cui il modello da emulare sembra essere quello di chi ha i risultati peggiori, purtroppo non i migliori. Ispirandoci alla storia (adattata in realtà da Walt Disney) dei lemming, piccoli roditori che cercherebbero la morte buttandosi in massa nei fiumi della Siberia, abbiamo dato al progetto il nome “lemming”. Fuor di metafora, cerchiamo di prevenire l'abbandono proponendo ai più giovani il modello positivo di un diciottenne che frequenta ormai la quarta, che ce l'ha fatta e che può quindi aiutarli a fare i compiti o a capire parti di programma”.

“Una trentina di studenti di prima e una quindicina di quarta hanno partecipato all'iniziativa con entusiasmo – aggiunge il professor Andrea Primo coordinatore del progetto. Le materie più gettonate per questa forma di recupero organizzata a cavallo tra primo trimestre e secondo pentamestre sono state matematica, economia aziendale e diritto. Si sono create interessanti interazioni tra i ragazzi: molto maturi quelli di quarta, incredibilmente responsabili e seri quelli di prima. I più giovani hanno trovato dei fratelli maggiori, pronti non solo a spiegare con parole semplici ma anche, grazie all'esperienza diretta,  a consigliare come comportarsi a scuola con i diversi insegnanti per ottenere migliori risultati”.

Sabato sabato 12, nella fascia oraria 15 – 18, si svolgerà la consueta giornata di Porte aperte. Nell'occasione, oltre a essere presentata la scuola nel suo insieme, saranno illustrati i percorsi tecnici di Amministrazione, finanza e marketing e Informatica e telecomunicazioni nella sede di via Festaz 27/a e di Costruzioni Ambiente e Territorio nella sede di via Chambéry 105.

Sempre sabato 12, nella fascia oraria 15 – 18, si svolgerà la consueta giornata di Porte aperte. Nell'occasione, oltre a essere presentata la scuola nel suo insieme, saranno illustrati i percorsi tecnici di Amministrazione, finanza e marketing e Informatica e telecomunicazioni nella sede di via Festaz 27/a e di Costruzioni Ambiente e Territorio nella sede di via Chambéry 105.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

SU