/ ECONOMIA

ECONOMIA | 30 maggio 2016, 16:37

Champdepraz crea contatti socio-economici con l'Ucraina

Il gemellaggio tra il Comune della bassa valle e quello di Borislav, in Ucraina, produce primi, positivi effetti sul piano del possibile sviluppo di rapporti tra le due comunità

Il Palazzo Tursi di Genova teatro del conferenza Genova, Ucraina, Europa. (foto tratta dal sito www.cittadigenova.it)

Il Palazzo Tursi di Genova teatro del conferenza Genova, Ucraina, Europa. (foto tratta dal sito www.cittadigenova.it)

Riflettere in merito ai recenti sviluppi politici, economici e sociali dell’Ucraina, un Paese strettamente legato all’Italia per storia, cultura e tradizioni.

E' lo scopo della conferenza 'Genova, Ucraina, Europa', organizzata per le ore 16 di mercoledì 1 giugno nel capoluogo ligure, nella sala di rappresentanza di Palazzo Tursi. Sponsorizzato dal gruppo edile dell'imprenditore ed ex sindaco di Champdepraz Luigi Berger, oltre ai governi di Italia e Ucraina, partecipano all'evento tra gli altri il senatore valdostano Albert Lanièce; il sindaco di Champdepraz, Yuri Corradin e il presidente della Chambre Valdotaine, Nicola Rosset.

Il gemellaggio tra il Comune della bassa valle e quello di Borislav, in Ucraina, produce dunque primi, positivi effetti sul piano del possibile sviluppo di rapporti tra le due comunità. Nei mesi scorsi Luigi Berger è stato a Borislav per avviare una partnership imprenditoriale ed è tornato carico di entusiasmo per l'accoglienza ricevuta e il positivo confronto professionale ed economico avuto con i suoi interlocutori, tra cui colleghi imprenditori e personalità istituzionali.

La conferenza, alla quale ne seguirà una seconda entro fine anno a Città del Vaticano, è organizzata dal 'Millennium Club Medici di Genova', ed è coordinato dal dottor  Antonio Costanzo in collaborazione con l'Associazione Internazionale H&D' presieduta da Enrico Gervasoni; dall'Associazione Alma Mundi rappresentata dall‘avvocato Gerry Danesi; dal 'Circolo Culturale Torre di Caffa' presieduta da Gianni Plinio e dal vicepresidente del Consiglio comunale di Genova, Stefano Balleari.

aostacronaca.it

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore