| giovedì 18 ottobre 2018 01:16

| mercoledì 16 maggio 2018, 18:18

Richiesta arresto respinta, per il gip "atteggiamento Augusto Rollandin non tendente al delitto'

L'assessore Rini intercettata, 'è stato Augusto a volere Laurent Presidente della Giunta'; estraneo a possibili contestazioni di reato l'assessore regionale alla Sanità, Luigi Bertschy, citato dal pm Ceccanti nell'istanza di misura cautelare per l'ex Presidente della Giunta in quanto possibile figura di interesse per accordi sulla Sanità

L'ex Presidente della Giunta, Augusto Rollandin

L'ex Presidente della Giunta, Augusto Rollandin

All'articolato 'j'accuse' del pm Luca Ceccanti nei confronti dell'ex Presidente della Giunta Augusto Rollandin, per il quale il magistrato a gennaio aveva chiesto l'arresto, la risposta del gip è giunta dopo tre mesi, lo scorso aprile, e non è stata quella sperata dall'inquirente. "Sebbene Rollandin continui ad essere un uomo indubbiamente potente nella vita politica valdostana - scrive il gip Giuseppe Colazingari nell'ordinanza di rigetto dell'istanza di carcerazione - non sono allo stato ravvisabili atteggiamenti proclivi al delitto". Inoltre "dal novembre 2016 non si sono registrati ulteriori interventi di Rollandin in favore di Cuomo". Secondo il giudice non sussistevano dunque le esigenze cautelari, anche se nell'ordinanza viene sostanzialmente confermato l'impianto accusatorio della procura.

Quanto alle decine di personaggi coinvolti nelle intercettazioni svolte dai carabinieri di Aosta con l'ausilio di un virus-spia tipo 'Trojan' agganciato al telefono cellulare di Rollandin, se è vero che il pm Ceccanti parla nella sua richiesta di possibili indagini per una serie di 'intricate vicende' è altrettanto vero che al momento non è dato sapere se e quanti siano i possibili nuovi indagati, posto che le ipotesi del magistrato si sovrappongono, se non apertamente collimano, con quelle di altre importanti inchieste ancora in corso anche in altre Procure.

Tra le persone ascoltate vi sono alcuni tra i più importanti esponenti della vita politica ed economica della Valle: tutti o quasi i leader e gli amministratori dell'Uv, medici, professionisti, dirigenti di società partecipate.

Il pm scrive che necessitano di accertamento gli incarichi al Casinò di Saint-Vincent, alcuni acquisti di fontine della Latteria del Monterosa da parte del Caseificio valdostano di Gerardo Cuomo, l'ultimo rinnovo della cariche della Cervino spa, l'influenza di Rollandin sull'amministrazione della Società di servizi Valle d'Aosta, i suoi rapporti con alcuni dirigenti della Compagnia valdostana delle acque e il ruolo di Rollandin in relazione alla vicenda collegata alla causa di separazione tra l'assessore Emily Rini e il marito. E l'assessore Rini compare anche in un'intercettazione in cui lei stessa conferma che è stato proprio Augusto Rollandin a decidere la nomina di Laurent Viérin a Presidente della Giunta.
In una conversazione con il medico Flavio Peinetti l'assessore parlando di Rollandin dice: "Ce l'ha con la presidenza di Laurent ma gliela data lui la presidenza! Lui! Lui! E vuole tutti a posto. Boh, io non so, sarà poi il momento di dirgliele ste robe eh!".

Risulta estraneo a possibili contestazioni di reato l'assessore regionale alla Sanità, Luigi Bertschy, citato dal pm Ceccanti nell'istanza di misura cautelare per l'ex Presidente della Giunta in quanto possibile figura di interesse per accordi di natura amministrativa.

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore