/ CRONACA

CRONACA | 25 marzo 2020, 10:49

Da Fondazione CRT la prima ambulanza di biocontenimento cornavirus per la Valle d’Aosta

RESTIAMO A CASA - Grazie al contributo straordinario di Fondazione CRT, la Valle d’Aosta avrà la sua prima ambulanza di biocontenimento per fronteggiare l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus. All’autoambulanza, richiesta dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta, si aggiungeranno mezzi per la Protezione civile, materiali urgenti e attrezzature destinati all’ospedale regionale.

Da Fondazione CRT la prima ambulanza di biocontenimento cornavirus per la Valle d’Aosta

“Questo primo pacchetto di aiuti concreti della Fondazione CRT è frutto dell'ascolto e della condivisione con la Regione Piemonte, l'unità di Crisi della Protezione civile, il mondo del volontariato organizzato, con cui abbiamo unito le forze per affrontare la più grave crisi sanitaria di questo millennio", dichiarano il Presidente di Fondazione CRT Giovanni Quaglia e il Segretario Generale di Fondazione CRT Massimo Lapucci.

Sede Crt foto Michele D'Ottavio

Complessivamente, la Fondazione CRT ha destinato finora 3 milioni di euro per far entrare in servizio in Piemonte e Valle d'Aosta 17 nuove ambulanze, di cui 3 di biocontenimento e 2 automediche per le centrali operative del 118 regionale e per il servizio di maxi emergenza, oltre a 30 mezzi per la Protezione civile.

Le risorse della Fondazione CRT saranno destinate anche all’acquisto e fornitura di materiali urgenti e attrezzature da destinare agli ospedali, in particolare ventilatori polmonari, letti per la terapia intensiva, mascherine.

Per favorire l'arrivo sul territorio di materiali di difficile reperibilità in Italia, Fondazione CRT ha messo a frutto anche il proprio capitale di relazioni internazionali, attivando corridoi filantropici aperti, in particolare, in Europa e con il mondo delle fondazioni cinesi.

lu.ca.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore