/ CRONACA

CRONACA | 23 febbraio 2020, 16:56

Coronavirus, nessun caso positivo in Valle, da domani chiuse UniVda, Sfom e Conservatorio

L’Unità di crisi per l’emergenza coronavirus della Regione Valle d’Aosta, a seguito dei protocolli adottati sin da fine gennaio, ha intercettato 3 pazienti sospetti che manifestavano sintomi influenzali e che sono stati sottoposti al test. Come da protocollo, i pazienti sono sottoposti a sorveglianza attiva, come coloro che sono stati a stretto contatto, e i campioni sono stati inviati al laboratorio di analisi dell’ospedale Sacco di Milano. Si attendono i risultati.

La sede dell'UniVdA ad Aosta

La sede dell'UniVdA ad Aosta

Da domani e per una settimana sono sospese le lezioni all'Università della Valle d'Aosta, al Conservatorio regionale e alla Scuola per la formazione musicale-Sfom della Valle d'Aosta, nell'ambito delle misure precauzionali di emergenza per contrastare la diffusione del Coronavirus, Ciò anche in ragione del fatto che i tre istituti superiori sono frequentati da diversi studenti provenienti da fuori Valle. Contrariamente a quanto si è diffuso in queste ore e come era stato precisato da Aostacronaca alle ore 14,50, in Valle non vi sono casi di positività al Coronavirus. L’Unità di crisi regionale per l’emergenza coronavirus, a seguito dei protocolli adottati sin da fine gennaio, ha però intercettato tre pazienti sospetti che manifestavano sintomi influenzali e che sono stati sottoposti al test,

Come da protocollo, i pazienti sono sottoposti a sorveglianza attiva, come coloro che sono stati a stretto contatto, e i campioni sono stati inviati al laboratorio di analisi dell’ospedale Sacco di Milano, da dove si attendono i risultati nelle prossime ore.

Alle 8 di domani, lunedì 24 febbraio, l'assesora regionale all'Istruzione, Chantal Certan, incontrerà il dirigente dell'Usl VdA, Angelo Pescarmona e i coordinatori dell'Unità di crisi il presidente della Giunta, Renzo Testolin e il direttore della Protezione Civile, Pio Porretta, per decidere le tempistiche e l'estensione delle prossime azioni.

NUMERO VERDE

800.122.121

Attivo dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 13 alle ore 18

I cittadini che manifestano sintomi influenzali o problemi respiratori devono invece contattare il numero 112  e il 1500 messo a disposizione dal Ministero della Salute. In caso di possibile esposizione al Coronavirus, sarà attivato il personale sanitario per il prelievo di un tampone nasale e faringeo, funzionale alla diagnosi.

Si ricorda che tutti i soggetti che negli ultimi 14 giorni sono stati nelle aree a rischio per infezione da Coronavirus non devono recarsi al Pronto Soccorso nel caso in cui si sospetti di avere contratto l’infezione, ma contattare il 112 per avviare una sorveglianza attiva (monitoraggio da parte dei medici del territorio a domicilio).

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore