/ EVENTI E APPUNTAMENTI

EVENTI E APPUNTAMENTI | 17 febbraio 2020, 12:00

Un’occasione di studiare con Mogol per musicisti ‘Senza Etichetta’

Il concorso, giunto alla 23esima edizione, ha aperto le iscrizioni che chiuderanno il 2 maggio: al vincitore una borsa di studio per frequentare il Cet del celebre autore di immortali canzoni

Giulio Rapetti Mogol

Giulio Rapetti Mogol

Sono aperte le iscrizioni per la 23esima edizione del concorso “Senza Etichetta”, la rassegna che ha lanciato nel panorama musicale grandi artisti ora riconosciuti a livello nazionale. Per partecipare è necessario far pervenire entro sabato 2 maggio all’Istituto Musicale F.A. Cuneo di Ciriè, via Camossetti 10 – 10073 o all’indirizzo di posta elettronica info@istituto cuneo.com il modulo di iscrizione al concorso compilato in ogni sua parte, firmato e accompagnato da una fotografia e dal curriculum artistico del musicista o della formazione, una fotocopia del documento d'identità e del codice fiscale di ogni partecipante ed un demo (contenente minimo due brani).

Senza etichetta nasce nel 1998 e si sviluppa dall’idea di alcuni insegnanti e dal direttore del Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” in collaborazione con l’allora Assessorato alla Gioventù del Comune di Ciriè, entrambi intenzionati a realizzare una serie di appuntamenti musicali rivolti ai giovani artisti, solisti o in gruppo, che proponessero qualsiasi genere musicale e qualsiasi canzone, quindi sia cover che inediti.

Il vincitore di “Senza Etichetta 2020” riceverà in premio una borsa di studio del valore di 3500 euro (valida per una sola persona) che permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso il CET, Centro Europeo di Toscolano, la scuola, fondata e diretta da Mogol. Il miglior gruppo rock parteciperà di diritto alla rassegna Tavagnasco Rock 2020. La finale si svolgerà domenica 24 maggio alle ore 21 all’interno della struttura del Teatro Tenda di Villa Remmert a Ciriè.

Ormai da anni a presiedere la commissione c’è il maestro Giulio Rapetti Mogol, senza dubbio uno tra i più conosciuti parolieri e produttori discografici della storia della musica italiana. Il concorso è stato un trampolino di lancio per giovani cantautori, una vetrina per nuovi performer.

red. spe./ab

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore