/ Piemonte NordOvest

Piemonte NordOvest | 14 febbraio 2020, 11:00

Storico Carnevale Ivrea: Penultima domenica di Carnevale

presentazione carri da getto, riappacificazione degli abitanti dei rioni di San Maurizio e del Borghetto, Alzata degli Abbà

Foto FRanco Marino

Foto FRanco Marino

La mattina di domenica 16 febbraio vedrà protagonisti i carri da getto. Schierati all’inquadramento a partire dalle ore 9,45 in corso Massimo d’Azeglio, i carri sfileranno nelle vie del centro e verranno presentati ufficialmente in piazza del Rondolino.

Sono 51 quest’anno i carri che parteciperanno alla Battaglia delle arance: 35 pariglie e 16 tiri a quattro che proprio in questa domenica si mostreranno in tutto il loro splendore. In questa occasione sarà al lavoro la giuria Cavalli, finimenti e guida composta da tre giudici professionisti. Al vaglio la qualità e la bellezza dei finimenti, la bellezza del cavallo e la capacità dei cavallanti: elementi valutati dai giudici con un punteggio che concorre a decretare la classifica generale per la premiazione dei Carri da Getto.

In campo anche la giuria Allestimento e design composta da due professori esperti in arte e da un esperto in design.  I giurati decreteranno i vincitori del premio Samperi, destinato agli artisti dei tre migliori carri dipinti. Il riconoscimento, un omaggio al maestro canavesano prematuramente scomparso questo autunno, desidera valorizzare l’opera degli artisti che dipingono i carri, negli ultimi anni oggetto di sempre maggiore cura e attenzione per l’aspetto artistico e le finiture. L’assegnazione del premio, che non condizionerà però la definizione della classifica dei carri da getto, avverrà già lo stesso pomeriggio, alle 18, in Sala Dorata.

Alle 12 sul Ponte Vecchio si terrà la Riappacificazione degli abitanti dei Rioni di San Maurizio e del Borghetto. La tradizione racconta che nei tempi passati odi e rancori avessero diviso i due rioni, situati sulle sponde opposte della Dora, e che si fosse arrivati all’uso delle armi gli uni contro gli altri. Poi, come recita il Libro dei Verbali, “un giorno fu suggellata la pace, merito e vanto delle donne eporediesi che anteponendo la loro persuasione alle armi e la gentilezza alla forza, si posero fra i contendenti e riconciliarono gli animi”. Così, ancora oggi, il dignitario rappresentante il Console maggiore di San Maurizio e il rappresentante il Bano della Croazia (ossia il rione del Borghetto) si incontrano a metà del Ponte Vecchio e si abbracciano fraternamente. La riappacificazione si festeggia durante il banchetto ufficiale al termine del quale, data lettura del verbale, si forma il Corteo Storico per procedere alla seconda Alzata degli Abbà.

Il programma della giornata vedrà anche la consueta distribuzione dei fagioli grassi a partire dalle 9 del mattino presso le fagiolate di Montenavale, Cuj dij Vigne, Torre Balfredo e Santi Pietro e Donato oltre al Mercatino degli aranceri in piazza Ottinetti.

Dettaglio della giornata

Domenica 16 febbraio Penultima domenica di Carnevale

·      09.00 Distribuzione dei fagioli grassi presso le fagiolate di Montenavale, Cuj dij Vigne (via Lago San Michele), Torre Balfredo (via Grandina) e Santi Pietro e Donato (via San Pietro Martire)

·      10.00 Mercatino degli aranceri in piazza Ottinetti

·      10.30 Parata dei carri da getto nelle vie del centro cittadino e presentazione in piazza del Rondolino

·      12.00 Riappacificazione degli abitanti dei rioni di San Maurizio e del Borghetto sul Ponte Vecchio 12.30 Pranzo della Croazia

·      14.30 Alzata degli Abbà (Parrocchie di San Grato, San Maurizio, Sant’Ulderico, San Lorenzo e San Salvatore) e sfilata del Corteo   Storico

·      17.30 Generala in piazza di Città (piazza Ferruccio Nazionale)

·      18.00 Premiazione degli artisti vincitori del premio Samperi per la migliore illustrazione dei carri da getto in Sala Dorata

red. spe.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore