/ ECONOMIA

ECONOMIA | 13 febbraio 2020, 12:44

Per Cgil necessario il mantenimento delle piccole stazioni sciistiche

Su Weissmatten il sindacato dei trasporti della Cgil dà man forte al consiglio comunale di Gressoney-Saint-Jean

Cristina Marchiari interviene in un'assemblea Filt

Cristina Marchiari interviene in un'assemblea Filt

La FILT – CGIL Valle D’Aosta sostiene con forza la posizione unanime assunta dal consiglio comunale di Gressoney-Saint-Jean in merito alla questione del mantenimento, senza interruzioni tecniche, dell’impianto di Weissmatten. Proprio su questo argomento, il sindacato dei trasporti della Cgil ribadisce che è necessario che la politica valdostana investa risorse nei trasporti.

Inoltre la Filt sottolinea come: "La costituzione di una Società unica degli impianti a fune garantirebbe solidità e, a lungo termine, potrebbe dare risultati certi a un settore fondamentale nel panorama turistico della nostra regione". Per quanto concerne le piccole stazioni, inoltre: "ci teniamo a rimarcare come le piccole stazioni sciistiche siano vitali per l'economia dei territori, perché offrono un prodotto di elevata qualità nel settore turistico, inserendolo in un progetto unico, condiviso e sinergico di sviluppo".

In conclusione afferma Cristina Marchiaro, segretario generale Filt Cgil: "La Valle d’Aosta - in un mercato in continua espansione -  si deve proporre come "una grande stazione dello sci e non solo”, innovandosi e rispondendo  alla richiesta di una clientela sempre più esigente e informata, che non vuole solo lo sci, ma anche un turismo fruibile e accessibile per tutti e per tutto l’anno".

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore