/ TURISMO VALLE D'AOSTA

TURISMO VALLE D'AOSTA | 11 febbraio 2020, 11:59

Nevediversa 2020; cosa ostacola ancora il turismo sostenibile in VdA?

Torna anche nel 2020 Nevediversa, la Campagna invernale di Legambiente che vuole soprattutto invitare ad un approccio dolce alla neve, lontano da impianti di risalita, motoslitte ed elicotteri

foto repertorio

foto repertorio

Un modo di scoprire la montagna, insomma, che privilegia il contatto diretto con la natura invernale, da scoprire in sicurezza al ritmo lento delle ciaspole, praticando sci di fondo o semplicemente passeggiando. Insomma: turismo sostenibile invernale.

Per questa edizione, il Circolo valdostano del Cigno verde propone a tutti i cittadini tre uscite, alla scoperta, come sempre, di altrettanti angoli splendidi della nostra Regione; tre giornate per riflettere sull’utilizzo del territorio, ieri e oggi, e sulla necessità di preservarlo o, quando è il caso, di rinaturalizzarlo.

Il programma permetterà di toccare con mano vari di questi aspetti.

Inizieremo infatti il 16 febbraio con una giornata sopra Doues, durante la quale andremo anche a vedere il relitto di un vecchio impianto di risalita abbandonato e ormai quasi inglobato nel bosco. La presenza di impianti dismessi e non smantellati tocca l’intero arco alpino ed è tempo di avviare un processo di rinaturalizzazione dei territori.

L'1 marzo (data nazionale della campagna Nevediversa) torneremo nel vallone delle Cime Bianche ribadendo, in questo modo, la nostra contrarietà al progetto di collegamento intervallivo tra la Val d’Ayas e Cervinia.

Infine, il 15 marzo, chiuderemo con una ciaspolata sopra Crevacol: una attività ben diversa da quella che si è tenuta il 26 gennaio scorso sul fondo valle della località, il Crevacol Ice Trophy (corsa di moto sul ghiaccio), manifestazione che avvalora, ancora una volta, l’immagine della montagna come divertimentificio, luogo nel quale ogni pratica è possibile, senza tener conto della fragilità dell’ambiente alpino.

Ecco il calendario in dettaglio:

DOMENICA 16 FEBBRAIO - Doues: escursione a Plan Dèbat

Ritrovo alle ore 9 a Variney (parcheggio di fronte al bar Papagrand).

Dislivello in salita: circa 600 m.; tempo di percorrenza in salita 2.30 h circa.

Solo per questa escursione, per chi desidera partecipare alla merenda-cena successiva, prenotazione obbligatoria entro le ore 20 di giovedì 13 febbraio.

DOMENICA 1 MARZO - Champoluc: escursione all’alpe Varda (Vallone delle Cime Bianche)

Ritrovo alle ore 9.30 a Saint Jacques, al capolinea bus.

Dislivello in salita: circa 650 m.; tempo di percorrenza in salita 2.30/3 h.

DOMENICA 15 MARZO - Saint Rhémy en Bosses: escursione all’Arp du Bois.

Ritrovo alle ore 10 nel piazzale di Crévacol.

Dislivello in salita 400 m.; tempo di percorrenza in salita 2 h. circa

Le iniziative prevedono un contributo di euro 5 a persona, comprensivi di accompagnamento con una guida e (eventuale) prestito di racchette e bastoncini.

Pranzo al sacco a carico dei partecipanti.

Al rientro, previsto intorno alle 16, possibilità di merenda-cena a carico dei partecipanti a prezzo concordato in locali del territorio.

Info e prenotazione OBBLIGATORIA entro le ore 18 del venerdì precedente l’uscita inviando una mail a legambientevda@gmail.com, oppure con messaggio Whatsapp o telefonando dopo le ore l8 a  Denis 347 1237701 o ad Alessandra 331 3107463.

Le escursioni si svolgeranno con un minimo di 10 iscritti.

L'organizzazione si riserva di modificare i percorsi o annullare le escursioni, anche il giorno stesso, in caso di condizioni nivometereologiche avverse.

red.cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore