/ Confcommercio VdA

Confcommercio VdA | 03 febbraio 2020, 11:58

Confcommercio VdA soddisfatta per approvazione bilancio e per attenzione al commercio

Dominidiato “Ringraziamo per l’attenzione posta ad alcune problematiche del Commercio, della ristorazione e dei servizi con l’approvazione dell’emendamento 'Interventi straordinari a favore degli esercizi di vicinato' approvato dal Consiglio Regionale”

Confcommercio VdA soddisfatta per approvazione bilancio e per attenzione al commercio

Confcommercio Valle d’Aosta esprime soddisfazione per l’approvazione del Bilancio della Regione, presupposto indispensabile e strategico per lo sviluppo di tutte quelle politiche necessarie a rilanciare l’economia ma soprattutto dei comparti che soffrono ancora un momento di difficile.

“Siamo soddisfatti – spiega Graziano Dominidiato, presidente di Confcommercio VdA – perché è prevalso il senso di responsabilità che ha marginalizzato demagoghi e scriteriati che non hanno ancora compreso che i tempi dell’imprenditoria, delle attività che generano occupazione, reddito e ricchezza non sono quelli biblici della politica che impone estenuanti attese”.

Da tempo la nostra associazione evidenzia la crisi del commercio e la necessità di sostenere gli imprenditori che vogliono aprire dei negozi di vicinato nei paesi per contrastare la desertificazione e rilanciare il ruolo sociale degli esercizi.   “Ora ci aspettiamo – aggiunge Dominidiato – che sia data immediata concretizzazione agli indirizzi fissati dal Bilancio Regionale che sia data attuazione a questa misura urgente ed emergenziale, in attesa di una proposta di legge regionale organica e strutturata di riforma dell’intero settore del commercio, che preveda, anche, leve di defiscalizzazione adeguate per gli operatori oggi alle prese con un livello di imposizione fiscale semplicemente insostenibile”.

Le imprese beneficiarie sono, per l'appunto, esercizi commerciali che intendono svolgere un servizio di vicinato sia in zone rurali e di montagna sia nei centri urbani del fondovalle. Il provvedimento è una risposta al preoccupante tasso di chiusura di attività registrato ad Aosta e nella Plaine.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore