/ CULTURA

CULTURA | 22 gennaio 2020, 12:00

Incontri contemporanei al Castello Gamba di Châtillon

La compagna Tournée da bar in Otello

La compagna Tournée da bar in Otello

Nel quadro della programmazione dedicata ai linguaggi contemporanei, promossa dall'Assessorato regionale dei Beni culturali e curata dalla direzione artistica di Enrico Montrosset, al Castello Gamba di Châtillon - Museo d'arte moderna e contemporanea, dal 24 al 26 gennaio, sono in calendario sette appuntamenti per riflettere sul presente con gli occhi rivolti al nostro passato prossimo.

L'iniziativa dal titolo Incontrare contemporaneo 2 costituisce la seconda parte di un'azione di riflessione sulle forme e i linguaggi della contemporaneità, muovendo dalla domanda su quanto il passato possa strutturare il nostro presente: concerti, performances, azioni teatrali, incontri, dibattiti, visite guidate permetteranno al pubblico di immergersi in un percorso originale, stimolante, di alto valore artistico e culturale.

Si inizierà venerdì 24 gennaio, alle 18 con la performance musical-gestuale Solo, per batteria preparata. Una riflessione a partire dal silenzio del musicista Roberto Dani. Alle 21 è in programma la conferenza Dalla strada al museo. Al di sotto della street art, il Louvre di Cyrille Gouyette, Chef de l’Unité Education Artistique Service Education Direction de la Politique des Publics et de l’Education Artistique Musée du Louvre, Paris.? Sabato 25 gennaio, alle 16 l'artista Daniele De Giorgis guiderà i visitatori in My Favorite Thing: l’attività proporrà un percorso di visita scelto dall’artista attraverso le opere della collezione permanente del Castello Gamba.

Alle 17.30 appuntamento con il concerto di rilettura della tradizione popolare musicale delle Lavatrici Rosse (foto) (Riccardo Ruggeri, voce ed elettronica, e Andrea Beccaro, batteria ed elettronica) vincitori di prestigiosi riconoscimenti, tra i quali il premio alla Biennale di Napoli 2005. Sarà un concerto con le melodie antiche dei canti delle alpi, dei canti narrativi e polivocali di provenienza popolare contadina che si mischiano alla scrittura originale della band affrontando il tema della contemporaneità, della memoria e della “liquidità” dei rapporti tra gli esseri umani.Alle 20, la giornata si concluderà con lo spettacolo teatrale Otello di William Shakespeare, messo in scena da Tournée da Bar, il teatro dove meno te lo aspetti.

Domenica 26 gennaio dalle 14 alle 17 nei tre piani del Museo Gamba, sarà la volta della performance ciclica a orario libero IO SONO DIO – movimento in 3: un progetto di Gilles Cheney, con Alexine Dayné, Loredana Iannizzi e Tiziana Valore, performers. Il progetto prende spunto dalle Moire, figure raccontate nella mitologia greca: tessitrici del destino dell’uomo.

Alle 18 il programma si chiuderà con l’incontro dal titolo Il recupero del classicismo e la riflessione sulla tradizione nell’arte figurativa con l’urban-visual-artist, Andrea Ravo Mattoni, in arte Ravo. Artista di Varese con una grande passione per la storia dell’arte e per i grandi pittori del passato.

red. spe./ab

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore