/ ECONOMIA

ECONOMIA | 20 gennaio 2020, 08:00

L’innovazione tecnologica nella gestione termica passiva è made in VdA

Dopo aver vinto il premio innovazione SMAU 2019, con un progetto di ricerca in campo agro industria realizzato in collaborazione con l’Università Mediterranea di Reggio Calabria, e-4e vince anche l’Innovation Day di Philip Morris Italia

A sn Marco Hannappel, Ad di Philip Morris Italia, al centro Mauro Papagni

A sn Marco Hannappel, Ad di Philip Morris Italia, al centro Mauro Papagni

La startup valdostana E-4e Srl ha vinto il prestigioso premio Innovation day di Philip Morris svoltosi a Bastia Umbra. "Il mondo evolve e nel nostro ruolo di principali acquirenti di tabacco grezzo in Italia - commenta Marco Hannappel, Ad di Philip Morris Italia - abbiamo deciso di essere al fianco delle oltre 1.000 imprese che collaborano con noi in questa importantissima filiera per promuovere progetti innovativi. Tutti i partecipanti hanno portato idee e progettualità di altissimo livello e non vediamo l’ora di iniziare la fase di co-design con i 3 vincitori".

Al centro Mauro Papagni con il papà Demetrio (il secondo da ds) in occasione del ritiro del premio Smau 2019

La E-4e Srl, con sede legale ad Arvier e operativa a Morgex, ha vinto il premio con Agrorobotica e Bluetentacles che è stato consegnato in chiusura della Call for Innovation “BeLeaf: Be The Future” lanciata da Philip Morris Italia in collaborazione con Digital Magics.

La Call for Innovation, aperta lo scorso ottobre, aveva l’obiettivo di offrire a startup e piccole medie imprese la possibilità di sviluppare prodotti e processi in grado di portare innovazione nell’ambito dell’Agritech e nella filiera di lavorazione del tabacco, fornendo supporto decisionale agli agricoltori nella gestione della coltivazione.

In occasione dell’Innovation Day, le 12 startup finaliste: Agridatalog, Agrorobotica, Bluetentacles, E-4E, EZ Lab, Horta, Keethings, Ono, Soonapse, TokenFarm, Wenda e X-Next, selezionate fra le oltre 60 che hanno inviato la propria candidatura alla piattaforma dedicata ‘BeLeaf: Be the future’, hanno presentato i loro progetti ad una giuria di esperti, che ha premiato i progetti più innovativi.

“Tra i requisiti per la vittoria – spiega il Co funder e Direttore Tecnico Mauro Papagni - era richiesto di presentare progetti che implicassero: processi di digitalizzazione dell’industria tabacchicola e tecnologie per la raccolta dei dati, strumenti per promuovere pratiche agricole sostenibili, monitorare la produzione di tabacco in tutte le sue fasi, fino ad attività di formazione avanzata per l’utilizzo di tecniche agricole innovative”.

 La startup e-4e, invece è leader nello sviluppo, produzione e vendita di prodotti sistemi e servizi ecologici e sostenibili per il risparmio energetico. Ha infatti ideato progetti di fattibilità per il benessere animale e vegetale, offrendo soluzioni green a basso consumo energetico in grado di stabilizzare passivamente le temperature di un qualsiasi ambiente industriale, per allevamento e coltivazione in serra.

“Abbiamo elaborato – precisa Papagni - la gestione di tutta la filiera in termini di blockchain, biochain, servizio di connettività e call center e comunicazione mediatica”.

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore