/ FEDE E RELIGIONI

FEDE E RELIGIONI | 16 gennaio 2020, 09:00

PAPA: Casa aperta a tutti i cuori

PAPA: Casa aperta a tutti i cuori

Una «casa aperta a tutti i cuori in ricerca»: è questa l’immagine scelta da Papa Francesco per ribadire che la Chiesa, anche quando è «perseguitata, fraintesa e incatenata», mai «si stanca di accogliere con cuore materno ogni uomo e ogni donna». Il Pontefice l’ha proposta all’udienza generale di mercoledì mattina, 15 gennaio, nell’Aula Paolo VI, a conclusione del ciclo di catechesi sugli Atti degli Apostoli.

Soffermandosi sul passo del capitolo 28 (16.30-31) che descrive la prigionia di san Paolo a Roma, il Papa ha sottolineato la fecondità del suo annuncio con la speranza — ha commentato attualizzando la riflessione — che «lo Spirito ravvivi in ciascuno di noi la chiamata ad essere evangelizzatori coraggiosi e gioiosi», rendendo «capaci anche noi, come Paolo, di impregnare le nostre case di Vangelo e di renderle cenacoli di fraternità, dove accogliere il Cristo vivo».

Del resto, è stata la premessa di Francesco, il viaggio dell’apostolo «che è stato un tutt’uno con quello del Vangelo, è la prova che le rotte degli uomini, se vissute nella fede, possono diventare spazio di transito della salvezza di Dio, attraverso la Parola della fede che è un fermento attivo nella storia, capace di trasformare le situazioni e di aprire vie sempre nuove».

In particolare il Pontefice ha evidenziato come «con l’arrivo di Paolo nel cuore dell’Impero termina il racconto degli Atti degli Apostoli, che non si chiude con il martirio di Paolo, ma con la semina abbondante della Parola». Infatti, ha aggiunto, «la fine del racconto di Luca, imperniato sul viaggio del Vangelo nel mondo, contiene e ricapitola tutto il dinamismo della Parola di Dio, Parola inarrestabile che vuole correre per comunicare salvezza a tutti».

Anche perché, ha insistito in conclusione Papa Francesco, «Luca conclude la sua opera mostrandoci non la morte di Paolo ma il dinamismo della sua predica, di una Parola che “non è incatenata”»; al contrario è «pronta a lasciarsi seminare a piene mani dall’apostolo».

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore