/ ECONOMIA

ECONOMIA | 15 gennaio 2020, 15:13

Anno 2020: Alcune novità per i consumatori

Rimborso per bollette “pazze”, abbassamento della soglia per i contanti e “lotteria degli scontrini”

Anno 2020: Alcune novità per i consumatori

La legge di bilancio, il decreto fiscale ed il decreto milleproroghe hanno apportato una serie di novità per i consumatori. Proviamo a elencare le più rilevanti! Telefonia, servizi pubblici, TV e comunicazioni elettroniche: rimborsi per bollette “pazze” Dal 1° gennaio 2020 i gestori dei servizi di pubblica utilità, telefonia, TV e comunicazioni elettroniche dovranno avvisare i clienti in merito a loro posizioni morose, almeno 40 giorni prima di interrompere il servizio, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, spiegando in modo chiaro e dettagliato le singole posizioni contestate, in modo da dare ai clienti l'opportunità di sanarle in tempo utile.

Per l’energia elettrica, il gas, l’acqua ed i servizi di comunicazione elettronica vale il seguente principio: “in caso di comportamento illegittimo da parte del gestore e dell’operatore, relativo a violazioni relative alle modalità di rilevazione dei consumo, di esecuzione dei conguagli o di fatturazione nonché per addebiti di spese non giustificate e di costi per consumi, servizi o beni non dovuti, gli utenti avranno diritto al pagamento di una penale pari al 10% dell’ammontare contestato e comunque non inferiore a 100 euro”.

RC auto: migliore classe di bonus-malus per tutti i veicoli della famiglia Da febbraio 2020 ogni veicolo potrà essere assicurato con la migliore classe di bonus-malus del mezzo intestato a un famigliare (stesso stato di famiglia), anche se già assicurato ed anche se si tratta di altro veicolo (es. motocicletta…), a patto che non vi siano stati, nei cinque anni precedenti, sinistri con colpa esclusiva, principale o paritaria. Abbassamento della soglia contante e lotteria scontrini Dal 1° luglio 2020 la soglia di utilizzo del contante sarà abbassata a 2.000 euro e con il 1° gennaio 2022 è previsto che verrà ulteriormente ridotta a 1.000 euro.

Sempre da luglio si dovrebbe poi dare inizio alla “lotteria scontrini”, una specie di gioco “anti-evasione”. I consumatori potranno richiedere  il loro codice lotteria, abbinato agli scontrini da loro pagati, che parteciperanno, su richiesta, alla lotteria; per i pagamenti con carta le chance di vincita sono maggiori. I montepremi mensili per le vincite vanno dai 50.000 euro ai 10.000 euro.  Un consiglio: a prescindere da eventuali vincite (che dovrebbero poi, a quanto è dato capire, essere esentasse), lo scontrino o altra prova di pagamento è sempre utili per poter esercitare i propri diritti quali ad esempio: per dimostrare il valore di un bene in caso di danneggiamento, oppure per far valere la garanzia legale.

Quale pendant a queste misure “anti-contante” rivolte ai consumatori, il legislatore concede agli esercenti, sempre da luglio 2020, crediti d’imposta per parte dei costi di transazioni dei pagamenti con carta.

Prorogati i bonus immobili – nuovo bonus facciate I bonus fiscali (65% e 50%), il bonus mobili ed il bonus “verde” sono stati prorogati di un ulteriore anno. A questi si è aggiunto il bonus facciate, una detrazione del 90% per gli interventi, anche di sola pulitura o tinteggiatura esterna, che mirino al recupero o al restauro delle facciate. Anche questo bonus andrà detratto in 10 rate uguali annuali dall’imposta dovuta.

Seggiolini anti-abbandono: sanzioni dal 6 marzo e bonus fiscale per l’acquisto Il decreto fiscale ha disposto che a partire dal 6 marzo 2020 scattano le sanzioni se si trasporta un bambino con età inferiore ai 4 anni senza seggiolini con sistema anti-abbandono. Inoltre è stato previsto un incentivo di 30 euro per l’acquisto dei seggiolini o dispositivi (ma il decreto con i dettagli non è, ad oggi, ancora disponibile).

Energia elettrica e gas: slitta l’abolizione del mercato tutelato Con il decreto milleproroghe l’abolizione del mercato tutelato di luce e gas è stata spostata al 1° gennaio 2022. Fino ad allora le famiglie possono pertanto restare nel mercato tutelato, oppure scegliere un fornitore sul mercato libero.

Monopattini elettrici equiparati alle biciclette I monopattini che rispettano i valori della soglia di velocità e potenza (20 km/h e 500 watt) sono equiparati alle biciclette e possono quindi, fra le altre cose, essere utilizzati sulle carreggiate destinate ad altri veicoli.

bruno albertinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore