/ TURISMO VALLE D'AOSTA

TURISMO VALLE D'AOSTA | 14 gennaio 2020, 17:28

Marché Vert Noël dai grandi numeri, affluenza in crescita del 15%

Bene anche l’Albero di Natale tecnologico in piazza Chanoux con 45.000 accessi, soddisfatti Comune e Chambre Valdôtaine

La vicesindaca Antonella Marcoz ed il presidente della Chambre Nicola Rosset

La vicesindaca Antonella Marcoz ed il presidente della Chambre Nicola Rosset

Dal 23 novembre (primo giorno di apertura) al 6 gennaio i visitatori unici del Marché Vert Noël sono stati oltre 113 mila. Rispetto al 2018, l’incremento nel numero di visitatori è pari a circa il 15%.  Lo ha reso noto l’Amministrazione comunale che ha organizzato il mercatino con la Regione e la Chambre Valdôtaine, il sostegno del gruppo CVA e la collaborazione della Pila Spa.

I rilevamenti sono stati condotti dalla società di consulenza turistica “TurismOk” che, quest’anno è stata incaricata dall’Amministrazione comunale di verificare il numero di visitatori dei mercatini di Natale di Aosta tramite il rilevamento dei dispositivi dotati di connessione internet attiva nell’area dell’evento.

In particolare, le giornate con il maggior numero di accessi sono state il 31 dicembre con 7.400 visitatori e quelle del fine settimana del 7-8 dicembre che ha fatto registrare oltre 13 mila presenze (più di 6.500 al giorno). Per quanto riguarda i giorni della settimana che hanno fatto registrare il maggior afflusso, in testa c’è il sabato (25,8% del totale) seguito dalla domenica (22.7%), mentre il lunedì è il giorno che ha avuto meno visitatori (8,6%). La concentrazione maggiore di presenze si è registrata tra le e 15 e le 18 con una punta massima intorno alle 17 (13,2% del totale).

Il “Marché Vert Noël” (foto) non è stata, però, l’unica l’attrazione del periodo delle feste in città. Come già lo scorso anno, infatti, piazza Chanoux ha accolto l’Albero di Natale “hi-tech” allestito dalla Chambre Valdôtaine. L’avveniristica struttura ha suscitato la curiosità di residenti e visitatori, attratti dall’opportunità di salire gratuitamente sulla cima del manufatto fino a raggiungere l’altezza di nove metri, godendo di un colpo d’occhio tanto inconsueto quanto suggestivo sul “salotto buono” di Aosta. Nel periodo di apertura dell’attrazione gli accessi sono stati circa 45 mila, con una media giornaliera di 1.000 persone. Il picco degli accessi all’Albero artistico è stato registrato nella giornata di domenica 15 dicembre con 2.500 salite. Quest’anno, poi, a corollario dell’allestimento dell’Albero di Natale, piazza Chanoux ha accolto anche esibizioni e animazioni musicali promosse dalla Chambre di concerto con l’Amministrazione comunale che hanno arricchito ulteriormente l’offerta di eventi del periodo natalizio. In particolare, sono andate in scena 13 esibizioni delle corali valdostane, 10 concerti dedicati al jazz e 20 appuntamenti per i bambini curate dalle associazioni “Favole nel mondo” e “Tamtando”.

“Il bilancio è positivo - commenta il presidente della Chambre Valdôtaine Nicola Rosset - Abbiamo cercato valorizzare l'offerta turistica delle festività attraverso azioni di comunicazione fuori Valle, iniziative di arredo urbano, in collaborazione con Confcommercio. Il tutto con l'obiettivo di cercare di attrarre in Valle d'Aosta il maggior numero di turisti possibile e di incentivare in questo modo l'attività delle imprese del nostro territorio. L'Albero di Natale (foto) ha certamente fatto la sua parte, ma questo assume un significato molto maggiore ed un grande valore aggiunto se inserito in un contesto nel quale tutto il sistema Valle d'Aosta ha lavorato in un’unica direzione, a testimonianza di come, facendo rete tra i diversi attori, sia possibile ottenere risultati decisamente interessanti."

Per la vicesindaco con delega al Turismo e al Commercio, Antonella Marcoz, “I dati relativi alle visite al mercatino di Natale dimostrano che il gioco di squadra messo in campo con Amministrazione regionale, Chambre e partner privati ha funzionato. Ormai il Marché Vert Noël è uno dei mercatini natalizi più importanti dell’arco alpino."

"Il Capodanno in piazza Arco d’Augusto accanto al dinosauro che promuove la mostra della Regione all’Area Megalitica – ha aggiunto la vicesindaca - ha richiamato nel corso dello spettacolo oltre 3.000 persone."

a. b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore