/ CRONACA

CRONACA | 09 gennaio 2020, 11:55

Quattro incontri per parlare di disabilità e volontariato

Il primo appuntamento che apre il ciclo è per giovedì 16 gennaio e si intitola “Prima di tutto la solidarietà”. Gli incontri del ciclo Quattro chiacchiere intorno alla disabilità continueranno fino al 16 aprile

Quattro incontri per parlare di disabilità e volontariato

Si intitola “Prima di tutto la solidarietà. Dialogo intorno al volontariato in Valle d’Aosta e  ai bisogni delle persone con disabilità” il primo appuntamento che apre il ciclo di incontri  Quattro chiacchiere intorno alla disabilità, una serie di quattro conferenze che hanno come  tema le persone diversamente abili, le loro famiglie, e la rete di volontariato che si muove  attorno a questo mondo.

L’incontro è in programma giovedì 16 gennaio 2020 alle 17.30 presso la sala conferenze  del CSV, in Via Xavier de Maistre 19 ad Aosta. A parlare dei bisogni e delle possibilità dei  disabili saranno Egidio Marchese, presidente dell’Associazione Valdostana Paraplegici,  Claudio Latino, presidente del CSV, Giampiero Licinio, presidente di FISH onlus Friuli Venezia Giulia, e Patrizia Scaglia, coordinatrice politiche sociali dell’assessorato regionale alla  Sanità, Salute e Politiche sociali della Regione autonoma Valle d’Aosta.

Modera l’incontro  Fabio Molino, coordinatore del CSV. 

locandina 02Il prossimo appuntamento è per sabato 15 febbraio, dalle 10 alle 18 presso il salone  polivalente La Grand Place di Pollein, con “40 anni e non dimostrarli. Attività, conquiste e  prospettive dell’AVP”;

mercoledì 19 marzo presso la sala conferenze del CSV si parlerà di  “Alimentazione e disabilità. Consigli e attenzioni per prevenire l’aumento di peso”,  mentre l’ultimo appuntamento è per il 16 aprile, sempre al CSV, con “Risvolto psicologico  della disabilità.

Prima di tutto la persona”.  Il ciclo di incontri è organizzato da AVP – Associazione Valdostana Paraplegici e AISM Valle  d’Aosta, con la collaborazione del Comune e della Pro Loco di Pollein. E’ finanziato tramite  l’Accordo di programma tra Regione Valle d’Aosta e Ministero del Lavoro e delle Politiche  Sociali e sostenuto dal CSV Valle d’Aosta.   

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore