/ VIABILITÀ E MOBILITÀ

VIABILITÀ E MOBILITÀ | 03 gennaio 2020, 18:17

Agli aostani piace il trasporto pubblico; in due mesi 8.050 utenti in più

Dal 18 novembre 2019 al 31 dicembre 2019, ossia nel primo mese di istituzione dei servizi, la Linea 3 è stata utilizzata da 32 mila 310 utenti, la Linea 29 da 21 mila 833 utenti e la Navetta Verde da 20 mila 213 utenti

Agli aostani piace il trasporto pubblico; in due mesi 8.050 utenti in più

Luigi Bertschy, Assessore agli Affari europei, politiche del lavoro, inclusione sociale e trasporti, ha di che essere soddisfatto per come si è chiuso il 2019 in fatto di trasporti.

Il dato interessante è che oltre 2 mila 600 utenti della Navetta Verde hanno usufruito del nuovo servizio gratuitamente, avendo parcheggiato il proprio mezzo negli stalli situati nei pressi del Cimitero di Aosta, in località Sogno e Croix Noire.Rispetto allo stesso periodo del 2018, tutte le linee registrano un incremento di utenti: Linea 3 +2.987, Linea 29 +3.423, Navetta verde +1.640.

"Questi primi dati sui nuovi servizi sono molto positivi e sono sicuro che potranno ancora crescere - sostiene l’Assessore Luigi Bertschy. L’aumento di oltre 8.000 persone trasportate e i 2.604 ticket gratuiti per coloro che sono saliti nei parcheggi segnalati, dimostrano la sensibilità dei cittadini nei confronti del trasporto pubblico quando questo è in grado di dare risposte tangibili ai bisogni espressi".

A gennaio sono previsti nuovi incontri per informare gli utenti sulle le novità del traporto pubblico locale,  alle quali contiamo di coinvolgere anche le associazioni di categoria e le forze sociali.

"Il trasporto pubblico può dare delle buone risposte ai valdostani e nel prossimo bilancio, per incentivarne ulteriormente l’utilizzo, sono previste azioni per la riduzione del costo del trasporto scolastico, agevolazioni per le famiglie e sulle tariffe per i giovani e gli anziani" conclude Bertschy.

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore