Dai comuni - 02 gennaio 2020, 08:00

Pont Saint Martin: Per limitare il rincaro della Tari interviene il Comune

Lunedì 30 dicembre a Pont-Saint-Martin si è svolto l’ultimo Consiglio Comunale per l’anno 2019. L’argomento principale è stata l’approvazione del Documento Unico di Programmazione ed il bilancio di previsione per gli anni 2020 – 2021

Pont Saint Martin: Per limitare il rincaro della Tari interviene il Comune

I numerosi servizi e strutture messe a disposizione  della popolazione e delle associazioni, anche per il 2020,  per volontà dell’Amministrazione Comunale sono dati  a costi immutati e ragionevoli, “proprio per non gravare sulle famiglie e, conseguentemente, fornire il  a poter svolgere specie per i ragazzi sport e corsi culturali e non, a prezzi sostenibili”. Lo ha assicurato Fabio Badery, vice sindaco di Pont Saint Martin con delega al Bilancio ed alla gestione finanziaria, che ha illustrato al Consiglio i documenti finanziari e di programmazione.

Fabio Badery, vice sindaco

In riferimento alla  TARI, tributo per cui la legge impone il pagamento del 100% del costo in tariffa, il vice sindaco, ha  evidenziato che sarà leggermente aumentata, soprattutto per l’aumento delle tariffe di  conferimento in discarica così come deliberato l’autunno scorso dalla Giunta Regionale. “L’Amministrazione Comunale al fine di calmierare l’onere aggiuntivo sulle famiglie - precisa Badery - è intervenuta, nei limiti di legge e della  disponibilità finanziarie, con proprie risorse così da ridurre e contenere l’aumento per le famiglie”. 

La spinta all’efficientamento e l’attenzione alla spesa, permette la conferma di voci di spesa di non  secondaria importanza per le conseguenze sulla comunità, quali contributi alle associazioni e spese per le  attività culturali e altre iniziative volte allo sviluppo ed alla promozione del comune di Pont-Saint-Martin.

Dal punto di vista degli investimenti, il vice sindaco ha evidenziato che in sede di bilancio previsionale per  l’anno 2020 sono previsti investimenti per quasi 1,2 milioni di euro, impegnati, soprattutto destinati ai lavori per la pista  ciclabile della Bassa Valle d’Aosta; ad interventi di manutenzione straordinaria sull’illuminazione pubblica; a  lavori di messa in sicurezza con posa di guard rail per la strada di Ivery e Susey, oltre a trasferimenti al  comune di Perloz per lavori lungo i sentieri e lavori di risanamento della terrazza del Centro Anziani.

Sempre per quanto concerne gli investimenti, nell’ambito della programmazione 2020 l’Amministrazione Comunale ha previsto interventi, quali la redazione del progetto esecutivo per la valorizzazione dell’Antico  Castello dei Signori di Pont-Saint-Martin, “propedeutico alla richiesta del finanziamento complessivo dell’opera, oltreché l’incarico tecnico per la progettazione, direzione e coordinamento dei lavori di  realizzazione della nuova sede delle scuole medie” ha precisato il vice sindaco.

Fabio Badery ha poi posto l’accento sulla scuola media prefabbricata di prossima realizzazione “che per l’amministrazione rappresenta una soluzione temporanea e tesa a superare l’attuale situazione di spazi contingentanti”. Già nel 2020 sarà bandita la procedura del concorso di progettazione, strumento, molto  usato nella vicina Svizzera ed in Alto Adige, “che permetterà – ha sottolineato Badery - di avere progetti innovativi e di ampio respiro, così da richiedere successivamente i finanziamenti per contingentare i tempi per avere una scuola media  definitiva”.

Infine il vice sindaco, prima della votazione sul bilancio che è stato approvato a maggioranza (la minoranza si è astenuta ha  ringraziato l’intera struttura amministrativa. “Senza l’impegno, la disponibilità e l’impegno di tutti i  dipendenti del Comune – ha rimarcato Badery - non si sarebbe potuto dare corso al programma”.

red. el.

Ti potrebbero interessare anche:

SU