ATTUALITÀ POLITICA - 20 dicembre 2019, 08:00

Courmayeur: Fortunati i courmayeurains; hanno un Sindaco preveggente

Courmayeur: Fortunati i courmayeurains; hanno un Sindaco preveggente

Se ha fatto tutto da solo è davvero un grande il sindaco di Courmayeur, Stefano Miserocchi, capace di prevedere cosa succede a distanza di settimane. E non si capisce perché, con le doti di prescienza del sindaco siano state mobilitate tante risorse professionali e tanti soldi per studiare il movimento del ghiacciaio di Planpincieux.

Lui sarebbe stato in grado di prevedere il tutto così come ha fatto con la chiusura e la riapertura della strada di Val Ferret.

Infatti, il 28 novembre 2019, la Giunta municipale di Stefano Miserocchi (Sindaco), Paolo Corio (Vice Sindaco), Ivano Giulio Parasacco, Sara Penco e Marco Salvatore Attilio Vagliasindi (Assessori), si è riunita e, tra l’altro, ha adottato all'unanimità la Delibera n. 176/2019 con cui ha approvato il “Servizio di supporto ed informazione alla viabilità” legato alla “Regolamentazione accessi alla Val Ferret inverno 2019/20”. E fin qui nulla di strano salvo che nella delibera di Giunta approvata giovedì 28 novembre, viene richiamata l'ordinanza n. 3574 (di “Regolamentazione della viabilita' sulla strada della Val Ferret durante il periodo invernale 2019-2020), che però è stata firmata, emessa e pubblicata, solo lunedì 2 dicembre 2019, cioè quattro giorni dopo la seduta di Giunta.

Ovvero il sindaco già sapeva cosa sarebbe accaduto il 2 dicembre. Ma come non bastasse, a seguito delle due delibere, il 5 dicembre 2019 gli uffici Comunali hanno provveduto, con la Determina n. 560/19 UTG a definire l'impegno di spesa e ad affidare l'incarico per il “Servizio supporto ed informazione regolamentazione accessi Val Ferret, Dolonne, Centro Paese” per poco meno di 40mila euro.

Ma la preveggenza potrebbe costare cara al sindaco e alla Giunta per via dei tempi che si possono consultare, almeno fino a ieri, all’Albo Pretorio del Comune, perché la delibera potrebbe avere un vizio di legittimità.

Ma i courmayeurains sono fortunati non solo per essere amministrati da una giunta preveggente: Infatti il sindaco e la maggioranza paiono esperti di ‘creatività istituzionale’. Non a caso prima ancora delle “delibere preveggenti” Sindaco, Giunta e maggioranza tutta si erano inventati i consiglieri apolidi, o meglio i consiglieri agruppidi; ovvero i consiglieri che hanno abbandonato la maggioranza.

A inizio estate, non si sa bene in base a quale riferimento normativo, Miserocchi & C, hanno deciso, che i due fuoriusciti dalla maggioranza, non possono fare gruppo individuale e dunque, non essendo neppure entrati nel gruppo di minoranza, non fanno parte di nessun gruppo. Ma il sindaco ha perso di vista il fatto che quei consiglieri sono in aula consiliare a rappresentare i cittadini che li hanno votati e magari hanno ottenuto un numero di preferenze maggiore di qualche consigliere che sostiene il preveggente.

L’essere agruppidi significa, per i consiglieri avere le mani legate, essere privati degli strumenti della democrazia, non avere diritto di partecipare alla Conferenza dei Capigruppo, non poter intervenire in aula quando il regolamento riconosce il diritto di parola ai gruppi consiliari. Miserocchi e la sua giunta cosa farà trovare ai courmayeurains nella calza della Befana? Sorpresa.

red. el.

Ti potrebbero interessare anche:

SU