ATTUALITÀ ECONOMIA - 16 dicembre 2019, 15:48

Viaggio lungo in aereo? Ecco come prepararsi

Viaggio lungo in aereo? Ecco come prepararsi

 

Finalmente dopo tanto tempo siete riusciti a prenotare la vacanza che desideravate da tanto. Magari è una meta tropicale, un’isola in mezzo all’oceano più blu del cielo, oppure è una frenetica capitale americana, un safari in Africa, una megalopoli asiatica o un road-trip nell’outback australiano.

 

Eppure nell’euforia generale, ci si dimentica spesso di una cosa importante: il viaggio stesso.

Se si decide di fare dei viaggi molto lunghi in aereo, come ci si deve preparare? L’aereo ha delle caratteristiche di viaggio piuttosto particolari da tenere d’occhio per potersi godere al meglio le ore che vi separano dalla vacanza vera e propria.

 

Innanzitutto sappiate che arrivare riposati all’aeroporto è un buon punto di partenza per un viaggio sereno e tranquillo. Per quanto riguarda il bagaglio, controllate prima della partenza che la valigia sia conforme alle regole della compagnia aerea e munitevi di un bagaglio a mano come una borsa o uno zaino, dove tenere tutto l’occorrente per la tratta.

 

Il problema maggiore su tratte così lunghe è sempre: come passare il tempo? Prendete ciò che più vi piace e il tempo volerà come voi. Libri, meglio se in formato e-book così da non occuparvi spazio, tablet dove vedere film e serie-tv o anche scrivere e disegnare, oppure se viaggiate in famiglia e in gruppo procuratevi qualche gioco da tavola appositamente per i viaggi in aereo.

 

Vi è mai capitato di chiedervi perché alcune celebrità quando scendono dagli aerei sono vestite con tute informi e scarpe da ginnastica? Questo perché in aereo bisogna vestire comodi!

 

I viaggi che superano le sei ore, possono essere estenuanti per il nostro corpo e soprattutto per le nostre gambe che possono tendere a gonfiarsi. Al bando tacchi, stivali o anche le infradito e preferite scarpe comode che non vi comprimano i piedi. In caso consultatevi con il vostro medico curante se siete soggetti a rischio.

 

Vestitevi a cipolla con cardigan, felpe o anche solamente uno scialle per ripararvi dal freddo della cabina quando si raggiunge l’alta quota. Prediligete, quindi, un abbigliamento comodo invece che bello ma poco funzionale.

 

Anche il cibo ha una sua importanza. Mangiate leggero e non assumete bevande eccitanti come il caffè o bibite gassate prima del viaggio. È dimostrato che i viaggi in aereo causino un po’ di disidratazione, quindi munitevi della vostra bottiglietta e bevete più acqua possibile durante il viaggio.

 

Il jet-lag può essere anch’esso un problema, ma in questo caso basta regolare il proprio ciclo sonno-veglia in base agli orari del paese di vostra destinazione per abituarsi subito e non cadere nella stanchezza tipica di questo sbalzo da un fuso orario all’altro.

 

Questi sono i consigli più comuni per quanto riguarda i viaggi di lunga durata, che se fatti oltreoceano possono addirittura occuparvi un giorno intero. Ormai viaggiare intorno al mondo è sempre più facile, soprattutto per i paesi che agevolano il turismo attraverso la burocrazia come i visti turistici. Questi ultimi si possono richiedere anche online grazie a servizi sempre più efficienti.  Per il passaporto bisogna ancora recarsi di persona negli appositi uffici, ma chissà che in futuro qualcosa non cambi rendendo tecnologico anche questo fidato compagno di viaggio.

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

SU