/ AMBIENTE

AMBIENTE | 11 dicembre 2019, 10:32

Giornata della Montagna: Barocco 'Le montagne al centro delle politiche'

Lo sfruttamento delle nostre acque per la produzione di energia idroelettrica ed il futuro di CVA, rimango dell’ opinione, spiega Barocco, che dobbiamo tenere gli occhi aperti, perché sono infatti innumerevoli gli interessi, in VdA e fuori che si agitano fin troppo su questi temi

Giornata della Montagna: Barocco 'Le montagne al centro delle politiche'

"Ricordiamoci dove viviamo, le montagne coprono circa il 27 percento della superficie terrestre e svolgono un ruolo chiave nella transizione globale verso uno sviluppo sostenibile. Le montagne costituiscono inoltre l'habitat del 15 percento della popolazione mondiale". Lo ricorda Jean Barocco (Uv), Presidente della Commissione Sviluppo Economico, in occasione della Giornata della Montagna.

 

"Le montagne sono importanti per i giovani" è il tema scelto, quest'anno per la celebrazione della Giornata internazionale della montagna l'11 dicembre, per questo Barocco sottolinea che: "I giovani sono agenti di cambiamento e saranno i leaders di domani. Il tema della Giornata internazionale della montagna 2019 offre alle giovani generazioni un'occasione unica per chiedere che le montagne e le loro popolazioni siano poste al centro dei programmi di sviluppo nazionali ed europei e che siano riservati maggiori risorse ed investimenti per affrontare le sfide della montagna".

La Giornata internazionale della montagna è un'occasione per evidenziare che per i giovani delle zone rurali, la vita in montagna può essere più difficile ed è necessario quindi garantire loro le stesse pari opportunità. "Penso - aggiunge Barocco - alla diffusione di internet ed allo sviluppo della banda larga, dei loro coetanei che vivono nelle città". Lo spopolamento della montagna provoca l'abbandono dell'agricoltura, il degrado del territorio e la perdita di valori e tradizioni culturali.

"Istruzione e formazione, accesso al mercato del lavoro, nuove e diverse opportunità d’impiego e servizi pubblici di qualità - aggiunge Barocco - possono garantire un futuro migliore ai giovani di montagna". Tutti temi sui  quali, precisa il Presidente della Commissione, "il Consiglio regionale ci siamo confrontati ed in questo ultimo anno, siamo giunti all’approvazione di una legge sulla mobilità sostenibile".Poi il riferimento alle acque.

"Lo sfruttamento delle nostre acque per la produzione di energia idroelettrica ed il futuro di CVA, rimango dell’ opinione - dice - che dobbiamo tenere gli occhi aperti, perché sono infatti innumerevoli gli interessi, in VdA e fuori che si agitano fin troppo su questi temi".

E ancora sul tema del lavoro Barocco ricorda che "insieme all’Assessore Bertschy, stiamo lavorando ad uno nuovo piano per il lavoro, in cui saranno presenti interessanti iniziative per favorire l’occupazione giovanile".

Jean Barocco ricorda, infine, che "Le montagne sono luoghi di turismo e percorsi culturali. Attirano circa il 15-20 percento del turismo mondiale. Le montagne forniscono tra il 60 e l'80 percento dell'acqua dolce mondiale, senza la quale lo sviluppo sostenibile sarebbe impossibile. Le montagne hanno un ruolo chiave da svolgere nella produzione di energia rinnovabile, in particolare attraverso la produzione di energia idroelettrica, energia solare, energia eolica. L'energia idroelettrica attualmente fornisce circa un quinto dell'elettricità mondiale".

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore