/ CULTURA

CULTURA | 10 dicembre 2019, 12:14

La mostra sulla storia del Forte di Bard piace e prolunga l’apertura

Immagini storiche  del Forte di Bard

Immagini storiche del Forte di Bard

E’ stata prorogata sino al 6 gennaio 2020 l’apertura della mostra fotografica ‘Storia di un’avventura. Forte di Bard 1999-2019’ sull’onda dei positivi riscontri di pubblico ottenuti, pari ad oltre 21mila visitatori.  

L’esposizione ripercorre la genesi del progetto di riqualificazione e restauro della fortezza attraverso le foto scattate prima e durante le fasi dei lavori, dal fotografo torinese Gianfranco Roselli. Un vero e proprio racconto fotografico costituito da immagini di architettura di interni ed esterni, fasi del cantiere, persone e maestranze al lavoro, vedute e paesaggi del Forte e dal Forte, vie di comunicazione, segni antichi e moderni sul territorio.

Uno sguardo architettonico e antropologico che si sviluppa attraverso 60 immagini in bianco e nero di grande formato e impatto. L’esposizione è ospitata nelle sale dell’ultima nata tra le sedi museali, l’Opera Ferdinando.  

Saranno così quattro le esposizioni aperte nel corso delle festività natalizie al Forte di Bard. Storia di un’avventura si affianca alla nuova edizione di World Press Photo, legata al più prestigioso concorso al mondo di fotogiornalismo aperta sino al 6 gennaio 2020 e al progetto On assignment, una vita selvaggia, che presenterà dal 14 dicembre le immagini dei reportage realizzati dal fotografo Stefano Unterthiner su commissione del National Geographic Magazine. E proseguirà sino al 6 gennaio anche  Mountains by Magnum Photographers con gli scatti dei grandi maestri della fotografia dell’Agenzia Magnum Photos dedicati alle montagne del mondo.

red. spe./ab

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore