/ ECONOMIA

ECONOMIA | 09 dicembre 2019, 17:33

Planaz (Arev), 'agli allevatori sia riconosciuto giusto prezzo del latte'

Dino Planaz

Dino Planaz

Un plauso all’Amministrazione regionale "per l’organizzazione del concorso ‘Modon d’Or’ che ha messo in bella evidenza il prodotto principe della nostra agricoltura e riconosciuto il giusto merito ai produttori di Fontina". Così in una nota stampa Dino Planaz, presidente dell’Associazione degli allevatori valdostani-Arev ringrazia pubblicamente la Regione per il successo dell'evento al Forte di Bard che "porta il mondo dell’allevamento regionale di fronte al grande pubblico -  afferma Planaz - e la Fontina finalmente ha avuto il suo giusto riconoscimento di immagine che compete ad un prodotto di eccellenza, frutto di un savoir faire tramandato da secoli”.

Il presidente dell'Arev, però, suona anche dolenti note; “Con lo stesso entusiasmo è però giunto il momento di lavorare per riconoscere agli allevatori il giusto prezzo per il latte che mungono quotidianamente -  scrive Planaz -è di questi giorni la pubblicazione di due ricerche che documentano come i costi di produzione del latte siano al di sopra del prezzo di vendita. Si parla di costi di produzione oltre i settanta centesimi al litro contro prezzi di vendita medi attorno ai sessanta centesimi. Questo fatto ben noto alla maggior parte degli allevatori, è molto grave e testimonia come un settore che produce un prodotto rinomato e di eccellenza, può comunque essere in gravi difficoltà economiche”.

Per il vertice Arev è indispensabile "che tutti gli attori della filiera produttiva e commerciale uniscano gli intenti per eliminare questa contraddizione che aggrava una crisi generale non favorendo lo sviluppo di un settore fondamentale per la nostra regione alpina”.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore