/ CULTURA

CULTURA | 07 dicembre 2019, 12:00

La logica e l’esistenza di Dio secondo Claudio Laissus

Claudio Laissus

Claudio Laissus

“Ho covato l’idea di questo lavoro per un decennio: volevo capire le ragioni di chi crede e di chi non crede e non ho mai trovato risposte pienamente soddisfacenti né da una parte, né dall’altra. Capitalizzando i problemi di insonnia, ho così riflettuto e raccolto tutte queste idee in un ragionamento, che mi sono divertito a tradurre in un teorema matematico.”

Così spiega la sua fatica letteraria “L’indecidibilità del problema di Dio” Claudio Laissus, classe 1971, valdostano, laureato in Scienze dell’Informazione con indirizzo Elaborazione di Immagini, all’Università degli studi di Torino, che opera nel settore informatico con attività a carattere prevalentemente tecnico. Di formazione scientifico – tecnica, quindi non filosofo, non teologo, l’autore propone una serie di riflessioni giocando con la logica, la matematica e i teoremi, pur rimanendo in un contesto di facile comprensione, e suggerendo un modo originale di ragionare sull’ipotesi dell’esistenza di un Dio a cui si possa decidere di credere o di non credere.

Il libro, rivolto prevalentemente ad atei e credenti ma, perché no? anche agli agnostici, con un percorso che spazia dalla teoria del big bang alle prove ontologiche, cerca di porre le basi su cui persone di fede diversa possano trovare un terreno di onesto confronto.

“Ho trovato molte ispirazioni nelle teorie sull’origine dell’universo – aggiunge - e ho iniziato a scrivere impostando un ragionamento in una forma che potesse essere accettabile sia da un ateo, sia da un credente. Alla fine ne è uscito un libro, che è rivolto agli atei che vogliono capire il modo di pensare dei credenti e, viceversa, ai credenti che vogliono capire il modo di pensare degli atei.”

Il libro è in visione nella Biblioteca e nell'ufficio della Pro loco di Pré-Saint-Didier ed è possibile acquistarlo nelle librerie della Valle d’Aosta e on-line.

a. b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore