/ CRONACA

CRONACA | 06 dicembre 2019, 15:11

Gressan: Andare in bici fa bene alla salute e al portafogli

La sala consiliare del Comune di Gressan è stata teatro derlla serata organizzata per fare il punto sul progetto Boudza-tè. Il Sindaco ha voluto incontrare la popolazione e fornire i numeri dell'iniziativa

Le foto sono di Mario Macaluso

Le foto sono di Mario Macaluso

L’Amministrazione Comunale di Gressan, al termine della prima stagione del progetto “Boudza-tè” nella quale, a partire dal mese di Giugno e sino alla fine di ottobre, ha visto impegnate 24 persone, sulle 34 iscritte, che a piedi o in bicicletta hanno percorso 9.400 km per recarsi al lavoro, ha incontrato la cittadinanza Giovedì 5 dicembre 2019 alle ore 20.30 presso la Sala Consiglio del Municipio.

Presenti 25 iscritti al progetto tra cui Daniele Vallet ideatore dell'iniziativa e Daniele bibliotecario e coordinatore per il Comune di Gressan. Nel corso della serata sono stati elargiti 1300 euro in buoni acquisto da spendere nelle attività commerciali del Comune.

Soddisfatti i commercianti presenti e aderenti all'iniziativa, confermano la presenza di nuovi clienti locali, che prima facevano la spesa solo nei grandi centri commerciali. Novità per il prossimo anno, aumento del budget a disposizione, far partire l'iniziativa a Gennaio per dar modo a chi va a lavoro a piedi di cominciare subito ad accumulare km,  estensione dell'iniziativa ai ragazzi scolari dai 14 anni in su,sia a piedi che in bici, con tariffa dedicata.

Visto che diversi comuni non hanno aderito per la mancanza di fondi, dall'assemblea è emersa la proposta che la Regione di contribuisca a finanziare i i Comuni, trattative in corso.

Affrontato il tema della mancanza di ciclabili in Città che, con l'aumentare dei partecipanti all'iniziativa, diventa una vera criticità. Per sensibilizzare gli amministratori potrebbe essere un flash-mob chi chi nella PLaine usa la bicuicletta per raggiungere il centro citta.

La comunità di Gressan con questa iniziativa ha risparmiato la combustione di ben 650 litri di carburante a tutto guadagno dell’ambiente”. E campione di Bouza-tè 2019 è Bruno Fiori, che ha percorso 836 Per andare e venire dalla sua abitazione di Palathiau situata nella collina di Gressan lungo la strada che sale Pila.

Dopo la positiva esperienza di quest’anno il sindaco ha assicurato: “Proseguiremo come amministrazione comunale anche per il futuro a sostenere questa proposta perché sicuri della bontà del progetto e perché da sempre sensibili alle tematiche ambientali”.

ma.ma.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore