/ CRONACA

CRONACA | 04 dicembre 2019, 16:52

Nel 2019 i vigili del Fuoco sono intervenuti su 317 incendi

La celebrazione della Santa patrona è stata l'occasione per fare il punto sull'attività e le prospettive del Corpo

Nel 2019 i vigili del Fuoco sono intervenuti su 317 incendi

Di fronte all'aumento degli interventi per incendi (317 quest'anno, contro i 275 del 2018 e i 240 del 2017) "risulterà senz'altro utile" per il 2020 "prevedere un potenziamento dell'attività di prevenzione sia nella verifica progettuale delle attività a rischio incendio, sia attraverso una maggiore presenza sul territorio tramite le verifiche ispettive". Lo ha ricordato il comandante del Corpo valdostano dei vigili del fuoco, Salvatore Coriale, durante le celebrazioni per Santa Barbara. Il numero totale di interventi si attesta a circa 1.700.

Stabili le uscite per incidenti stradali da parte del gruppo taglio e per le fughe di gas (circa 100) mentre sono in calo gli interventi per i dissesti nei fabbricati (50 rispetto agli 80 del 2018) e per dissesti idrogeologici (poco meno di 100, circa la metà dell'anno passato). Sono state 35 le contravvenzioni elevate per il mancato rispetto della normativa antincendio (per un ammontare complessivo di 75 mila euro).

Alla celebrazione è intervenuto anche il Presidente della Regione, Antonio Fosson, che ha fatto il punto sulle prospettive del Copro in Valle d'Aosta, in particolare sull'equiparazione dello status economico, giuridico e previdenziale ai colleghi con contratto statale rivendicata dal Corpo valdostano dei vigili del fuoco.

"L'quiparazione - ha sottolineato Fosson - è partita, in modo concreto, serio. E questo ve lo assicuro, facendo gruppi di lavoro, ritrovandosi con i ministri e instaurando anche con l'Inps un rapporto che dovesse definire in modo preciso questa equiparazione.".

Ha quindi aggiunto: "Eravamo già a buon punto quando la crisi del governo del mese di agosto e la caduta della commissione paritetica ha fatto sì che questo avesse un rallentamento perché ancora oggi non è stata fatta la parte statale dei tre membri della paritetica di parte statale. Questo ve lo assicuro: facendo gruppi di lavoro, ritrovandosi con i ministri e instaurando anche con l'Inps un rapporto che dovesse definire in modo preciso questa equiparazione".

In questo senso, ha detto Fosson, applaudito dai vigili del fuoco al termine del suo intervento, "il documento finanziario più importante, che andrà in discussione tra due settimane, reca in modo preciso, istituzionale, l'intento di fare questa equiparazione. Nel documento finanziario ci sono già degli importi stanziati. Se il Consiglio regionale della Valle d'Aosta voterà questo, io dico che sarà un punto preciso: quello che voi desideravate in questo percorso. Così come in finanziaria abbiamo previsto un percorso per poter fare questo corso-concorso per i capisquadra dei vigili del fuoco".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore