/ Governo Valdostano

Governo Valdostano | 21 novembre 2019, 15:19

Per la segnaletica stradale la Regione acquista circa 140 quintali di vernice

Per la segnaletica stradale la Regione acquista circa 140 quintali di vernice

Nell'arco di un anno, sulle strade regionali, vengono mediamente circa 140 quintali di vernice per la segnaletica orizzontale per una spesa di circa 20mila euro. Il dato è stato riferito da dall'assessore regionale, Stefano Borrello che ha risposto ad una interrogazine della Lega.

La Lega, infatti, ha chiesto quali figure si occupino delle scelte e del posizionamento di segnaletica verticale e orizzontale, che tipo di impegno è richiesto alla Regione nel settore e che interazione ci sia tra i responsabili regionali e quelli nazionali per l'applicazione dei segnali.

Il Consigliere Diego Lucianaz (Lega VdA) ha esordito dicendo che su strade diverse e in Comuni diversi, "ho avuto modo di documentare la presenza di numerosi cartelli che danno indicazioni sbagliate: ad esempio, dossi che non esistono o limiti di velocità per cantieri non presenti sulla sede stradale. C'è un'invasione di cartelli, forse sarebbe il caso di dotare tutti gli uffici della stessa logica. E magari valutare un miglioramento della situazione per agevolare l'utilizzo dell'autostrada".

L'Assessore alle opere pubbliche, Stefano Borrello, ha risposto: «Così come previsto dal Codice della strada, la gestione della segnaletica è in capo agli enti proprietari delle strade e ai Comuni. Per quanto attiene alle strade regionali, di cui si occupa l'ufficio Viabilità, la segnaletica orizzontale e verticale è posta in base alle esigenze del tracciato, secondo i progetti elaborati dai tecnici e professionisti incaricati e la normativa vigente" Ha quyindi aggiunto: "La verifica e il controllo sul posizionamento e sulla conformità della segnaletica vengono effettuati dal direttore dei lavori e dal direttore dell'esecuzione del servizio o dal responsabile del circolo stradale per gli interventi eseguiti dai cantonieri".

Sempre annualmente, secondo i edati forniti dall'assessore, sui cinquecento chilometri di strade regionali vengono eseguiti lavori di segnaletica, di ripristino o ripasso delle linee di margine, con affido a operatori esterni con una spesa media di 300 mila euro, iva compresa.

La competenza della manutenzione della segnaletica sulle strade statali spetta invece all'ANAS, "che abbiamo provveduto a sensibilizzare" ha sottolineato l'assessore che ha ricordato che "la Giunta regionale nel 2016 ha previsto la possibilità di realizzare attraversamenti pedonali su piattaforme rialzate a determinate condizioni; su richiesta dei Comuni, sono effettuati sopralluoghi congiunti a seguito dei quali, se del caso, la Regione rilascia un nulla osta".

 

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore