/ Aosta Capitale

Aosta Capitale | 20 novembre 2019, 21:23

Aosta: Una nuova collocazione con più servizi per gli orti di via Carabel

Laura Morelli, Francesco Buratti della cooperativa che gestisce gli orti, l'architetto Luca Tonino e l'assessore Luca Girasole

Laura Morelli, Francesco Buratti della cooperativa che gestisce gli orti, l'architetto Luca Tonino e l'assessore Luca Girasole

Sarà spostata con un intervento che dovrebbe essere concluso entro marzo 2020 parte degli orti per gli anziani di via Carabel ad Aosta. Gli attuali campi A e B, quelli ad ovest che fiancheggiano le mura romane, saranno rasi al suolo per diventare prima prato e, in futuro, un parco urbano. Il campo C, invece, resterà a destinazione ortiva e sarà sfruttato insieme al giardino di casa Deffeyes per le nuove collocazioni. L’obiettivo dei lavori è realizzare 80/85 lotti di 50 metri quadrati abbinati a due a due su un terreno di circa mezzo ettaro.

Gli orti saranno totalmente rinnovati con setacciatura e pulitura. Sarà creato ex novo l’impianto di irrigazione con tubature interrate, quindi non bisognosi di manutenzione. Ogni due orti ci sarà un pozzetto a cui gli ortolani potranno collegare un tubo per l’irrigazione. Il progetto e la direzione lavori sono della società Sitec Engineering. “Non saremo in grado di mettere acqua a pressione – hanno spiegato i vertici societari durante un incontro con gli attuali affidatari degli orti di via Carabel – dovremo prenderla dai ‘ru’ ma i pozzetti funzioneranno come rubinetti.” Questo sistema garantirà a tutti un eguale accesso all’acqua.

Tutti gli attuali assegnatari dovrebbero poter avere un nuovo orto, tenendo conto che nei campi A e B ci sono 48 orti non assegnati.

A nord e a sud della nuova area saranno allestiti due gazebo dove, oltre ad una zona ombreggiata, troveranno spazio dei bangi prefabbricati, spogliatoi per cambiarsi ed armadietti – rastrelliera chiuso a chiave per riporre gli attrezzi. L’accesso agli orti, completamente cintati, avverrà da un cancelletto posto nelle immediate vicinanze con l’attuale ingresso. Un piccola parte del terreno sarà ‘rialzata’ per coloro che hanno problemi di mobilità e/o per i bambini delle scuole.

Per tutti gli interventi il Comune di Aosta ha stanziato 85mila euro.

a. bo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore