/ ATTUALITÀ POLITICA

ATTUALITÀ POLITICA | 19 novembre 2019, 14:38

Il rapporto umano non ha prezzo, il commercio di prossimità rimane insostituibile per evitare desertificazione commerciale e sociale

Confcommercio Valle d’Aosta ha analizzato il Documento di Economia e Finanza Regionale per il triennio 2020 – 2022 partendo dal presupposto che il commercio, la ristorazione ed il terziario in genere rappresentano una componente essenziale per il Pil valdostano

Graziano Dominidiato

Graziano Dominidiato

“Il commercio di prossimità deve essere sostenuto e rilanciato perché rappresenta il cardine per la sopravvivenza  dei centri storici dei nostri paesi ed evitare la desertificazione commerciale e sociale nelle periferie”. Lo rimarca Graziano Dominidfiato, Presidente di Confcommercio VdA, in una nota inviata ai consiglieri regionali con le osservazione da Documento di Economia e Finanza regionale (Defr).

Per Confcommercio gli acquisti online possono esser convenienti ma è importante ricordare, sottolinea ancora Dominidiato, “che il rapporto umano non ha prezzo e l’acquisto in negozio ha nel contatto umano, la possibilità di socializzare, la possibilità di scambiare quattro chiacchiere, toccare la merce con mano, confrontarsi con il negoziante o il personale dell’esercizio ha un valore aggiunto incalcolabile e per questo chiediamo alla politica di tenere nella massima considerazione le proposte che presentiamo che ci auguriamo possano essere recepite nel Bilancio della Regione”.

Katrin Gugl, esperta di vendita al dettaglio, relatrice professionale, trainerin e coach in Fashion Premium Segment ha recentemente spiegato che: “Nella nostra epoca attuale, tanto più anonima quanto più diventa digitalizzata, le persone cercano relazioni vere. Nei venditori e nei consulenti i clienti cercano un rapporto alla pari, uno scambio con persone reali, e vogliono percepire un vero interesse e dei valori. Le persone cercano emozioni positive. Ed è proprio nei legami emozionali che i commercianti sul territorio hanno il potenziale maggiore e, allo stesso, tempo, la sfida più grande per la loro attività”. 

Confcommercio VdA di augura che le suggestioni entrino nel dossier Bilancio del Consiglio regionali e abbiano risposte concrete per sostenere e rilanciare il commercio ed il terziario in genere.      

Files:
 Confcommercio Comunicato Defr e Bilancio 2020 1  (149 kB)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore