/ AMBIENTE

AMBIENTE | 16 novembre 2019, 09:58

Da anni mai avviata una stagione turistica invernale così innevata

Cervinia innnevata pronta ad accogliere i turisti

Cervinia innnevata pronta ad accogliere i turisti

Dai 60 a i 90 centimentri di neve fresca, asciutta, caduti in meno di 24 ore soprattutto al Breuil, nelle vallate del Gran Paradiso e sul comprensorio del Monte Bianco. Stagione turistica invernale anticipata in Valle d'Aosta, per effetto di un maltempo che è 'mal' solo per limitati disagi stradali: più che neve è manna quella cha sta cadendo dal cielo per albergatori, ristoratori e società di impianti di risalita dei comprensori sciistici.

E così è già ora di preparare scarponi, sci e tavole: a Breuil-Cervinia le nevicate di questi ultimi giorni hanno consentito ulteriori nuove aperture sulla parte italiana del comprensorio del 'Cervino Ski Paradise'. Da oggi sabato 16 novembre è aperta la seggiovia 'Pancheron' con la pista 26, così da consentire di raggiungere il domaine skiable di Plan Maison anche dal centro paese, dove da giovedì 12 novembre sono in funzione le seggiovie 'Cretaz' e Campetto, con rientro in Cervinia  dalla pista n.5.

A Plan Maison (foto a lato) è aperta l'omonima seggiovia oltre alle Fornet e Bontadini e alla sciovia Baby La Vielle. Sempre per i principianti, in paese, in zona Cretaz, è in funzione il tapis roulant. Aperta anche la parte alta della pista Ventina con rientro, sci ai piedi, a Cime Bianche Laghi. In territorio svizzero attorno al Cervino sono invece in funzione gli impianti sul ghiacciaio di Plateau Rosà, con le sciovie Plateau Rosà 1,2,3, la seggiovia  Furggsattel e il collegamento Trockener Steg - Piccolo Cervino.

In ritardo rispetto alla Valtournenche ma in netto anticipo rispetto all'anno scorso, il comprensorio del Monterosaski in Val d'Ayas, dove le temperature favorevoli che hanno agevolato l’innevamento artificiale e le nevicate consentono l’apertura per sabato 23 novembre del comprensorio Monterosaski 3 Valli, ovvero gli impianti e le piste della dorsale che unisce Frachey, Gressoney e Alagna offrendo così i collegamenti tra le valli di Ayas, Gressoney e Alagna. Gli altri impianti del Monterosaski apriranno sabato 30 novembre e  domenica dicembre.

A La Thuile confermata l’apertura parziale del comprensorio dal 30 novembre. Saranno operativi i settori di Les Suches e Chaz Dura. Gli impianti aperti sono la Telecabina DMC, per arrivare in quota a Les Suches, le Seggiovie Chaz Dura Express, Chalet Express e la Sciovia Gran Testa con le piste n. 9, 10, 11, 12, 14 e 20 bassa.

A Courmayeur, è possibile sciare sul versante Chécrouit; in funzione la funivia Courmayeur, le telecabine Dolonne e Chécrouit e le seggiovie Maison Vieille, Gabba e Bertolini. Due sono le piste aperte, Internazionale e Lazey. 

A Champoluc si scierà da sabato 2 dicembre si scia sulla pista Del Bosco (C1) servita dalla Telecabina Champoluc-Crest e sul Campo Scuola Crest (C2). L’apertura della pista Del Bosco (C1) è prevista senza interruzioni anche nei giorni successivi, mentre il Campo Scuola Crest (C2) chiuderà al pubblico per riaprire giovedì 7 dicembre.

A Cogne possibile apertura già sabato 24 novembre dei dodici anelli degli 80 chilometri di tracciati di sci di fondo di Valnontey, Epinel e Lillaz; anche l'apertura delle piste di discesa e dei quattro impianti di risalita potrebbe essere anticipata; data ideale sabato 30 novembre.

 

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore