CULTURA | mercoledì 20 novembre 2019 17:41

CULTURA | 08 novembre 2019, 12:00

A Saint-Bénin le fotografie di Olivo Barbieri dialogano con la natura

Una delle immagini di Olivo Barbieri in  mostra ad Aosta

Una delle immagini di Olivo Barbieri in mostra ad Aosta

Oltre 50 lavori in un percorso ventennale che comprende una serie di grandi immagini fotografiche inedite che hanno come soggetto le montagne della Valle d’Aosta, in particolare il Cervino e il Massiccio del Monte Bianco, realizzate per l’occasione costituiscono il materiale della mostra ‘Mountains and Parks’ di Olivo Barbieri allestita da sabato 16 novembre al Centro Saint-Bénin di Aosta. Per la prima volta, poi, viene presentata la produzione scultorea attraverso tre monumentali lavori plastici che occupano l’ala centrale dell’area espositiva.

Le opere in mostra ripercorrono la ricerca compiuta da Barbieri dal 2002 al 2019 sottolineando l’attenzione verso le tematiche connesse con il paesaggio e l’ambiente. Non manca, poi, un ciclo d’immagini dedicato alla storia dell’arte antica e moderna e la proiezione di un video del 2005 realizzato in Cina.

Mountains and Parks, il progetto ideato per il Centro Saint-Bénin, propone l’indagine di Barbieri sui parchi naturali, siano essi le Alpi (già nel 2012 la Valle d’Aosta era stata oggetto di una specifica indagine), le Dolomiti, Capri rivisitata con i colori della memoria o le cascate più importanti del pianeta che, come afferma l’artista, “sopravvivono intatte ad uso del turismo o come luoghi fisici museali dove ammirare come potrebbe essere una natura incontaminata”.

”Va in scena al Centro Saint-Bénin di Aosta una grande mostra di arte contemporanea che dialoga con il territorio e propone una riflessione su temi di attualità come quello ambientale.  – dice l’assessore alla Cultura, Laurent Viérin - Molto interessanti sono le immagini dedicate da Olivo Barbieri alla Valle d’Aosta, inserite in questo contesto internazionale.”

Il catalogo della mostra, in italiano e francese, con la pubblicazione di tutte le opere esposte, è edito da Magonza. Insieme ai saggi di Alberto Fiz e Daria Jorioz, contiene un intervento di Paolo Cognetti e un testo sull’estetica della montagna dell’alpinista Giovanni Battista Rossi.

L’esposizione Olivo Barbieri. Mountains and Parks resterà aperta fino al 19 aprile 2020, da martedì a domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18, chiuso il lunedì.

red. spe./ab

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore