/ ECONOMIA

ECONOMIA | 05 novembre 2019, 10:00

Gerard (Adava) scarica i fornitori valdostani e versa l’Iva a Trento

Filippo Gerard, presidente Adava, ha stretto un accordo con una cooperativa trentina per la fornitura servizi alberghieri e per la ristorazione

Filippo Gerard, presidente Adava, ha stretto un accordo con una cooperativa trentina per la fornitura servizi alberghieri e per la ristorazione

Cari Soci e Fornitori, stiamo organizzando la Cena di Natale 2019*. Tenetevi liberti! Il 26 novembre. E’ l’invito che la cooperativa Gestor invierà, se non l’ha già fatto, all’Associazione Albergatori Valdostani presieduta da Filippo Gèrard che ha stretto un patto di scopo con la cooperativa.

La Gestor è una cooperativa di acquisti trentina per alberghi e ristoranti e l’accordo con l’Adava consente ai trentini di sbarcare in Valle d'Aosta. L’Adava, invece, impoverirà i fornitori e le imprese valdostane e peggio ancora verserà indirettamente l’Iva a Trento.

Attualmente la cooperativa conta oltre 400 soci imprenditori in Trentino e in territori limitrofi, ad iniziare dal Veneto, mentre nel solo ultimo anno ha generato un giro d'affari di oltre 37 milioni di euro. "L'intesa con Adava rappresenta un sviluppo strategico importante per la nostra cooperativa, che per la prima volta si propone in modo strutturato fuori dai confini provinciali attraverso un patto con un'associazione di categoria radicata sul territorio", ha detto il presidente Danilo Moresco. Un patto che farà bene agli albergatori valdostani che si forniranno attraverso la Gestor ma che penalizzerà tante aziende commerciali valdostane.

Chissà cosa penserà dell’operazione l’Assessore regionale alle Finanze, Renzo Testolin, che vede assottigliarsi l’Iva incassata dalla Regione. Ma soprattutto, Testolin impegnato in un’estenuante trattativa perché in Valle d’Aosta si dormi un solo Confidi si vede sottrarre risorse dal cugino trentino.

E’ di ieri la notizia che CR7 - Christiano Ronaldo – ha fondato una nuova società per la produzione di carote. Ma lui che si sente un figlio del Portogallo, l’ha creata nella sua nazione per amore e per contribuire all’economia del suo paese.

E’ di ieri la notizia che GF37 ha fatto un’operazione contraria: invece di valorizzare le aziende valdostane ha scelto di fare un accordo con una cooperativa che conta circa 190 fornitori. Di più, ai soci la cooperativa Gestor propone un assortimento nel settore food (67,7% dei fornitori) e non food; nel campo del non-food fornisce dalle attrezzature al materiale igienico alle lavanderie, dalle forniture alberghiere in genere ai servizi come banche e assicurazioni, forniture energetiche e di combustibili per autotrazione.

pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore