/ CULTURA

CULTURA | 04 novembre 2019, 09:00

La caduta del Muro di Berlino giorno di quattro anniversari che i nostri politichini dovrebbero ricordare

La caduta del Muro di Berlino giorno di quattro anniversari che i nostri politichini dovrebbero ricordare

Sabato prossimo, 9 novembre - scriviamo oggi perché qualche politichino se lo segni in agenda - ricorre il 30/mo anniversario dell’abbattimento del muro di Berlino che separava la città ma di fatto anche l’Europa. Anche se l’attenzione è concentrata sul Muro, la caduta rappresenta altre tre date rilevanti della storia tedesca: la nascita della ''Repubblica di Weimar'', il ''putsch della birreria'' di Hitler e la ''Notte dei cristalli''.

Il nove novembre 1918 fu proclamata la Repubblica tedesca, detta 'di Weimar, dalla città della Turingia dove si tenne un'assemblea nazionale per redigere una nuova costituzione dopo la sconfitta tedesca della prima guerra mondiale. La Weimarer Republik durò fino al 1933 quando fu travolta dal nazismo.

Nella notte dell’8 novembre del 1923 Adolf Hitler tentò un colpo di Stato detto putsch di Monaco o della birreria del capoluogo bavarese che, anche se non riuscì, diede fama al futuro dittatore nazista carnefice di tanti essere umani, bambini compresi.

E ancora nella notte del 9 novembre 1938 i nazisti scatenarono la notte dei cristalli; prese il nome dalle vetrine di negozi infrante nel primo pogrom - azione contro le minoranze religiose - in particolare quelle antisemite anti-ebraico, organizzato in Germania.

Si contarono ufficialmente più di 90 morti, 30 mila arresti con migliaia di deportazioni in campi di concentramento e la distruzione di quasi tutte le 300 sinagoghe del Paese.

Ma sono date che a troppi nostri politichini, che si dimenticano anche dei nostri Caduti, non dicono più nulla. Storia e cultura non contano. Vale solo la poltrona. Ricordare il passato per vivere il presente e costruire il futuro è troppo complicato per chi ha perso il valore dell'identità ed sentimento dell'appartenenza.

piero.minuzzo@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore