/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 04 novembre 2019, 16:01

I firmatari petizione discarica Pompiod in audizione

I firmatari petizione discarica Pompiod in audizione

Nella mattinata di oggi, lunedì 4 novembre 2019, la terza Commissione "Assetto del territorio" ha proseguito il proprio lavoro di trattazione della petizione popolare sottoscritta da 1132 cittadini volta a conoscere la provenienza e la tipologia dei rifiuti smaltiti nella discarica di Pompiod nel comune di Aymavilles.

«Sin dall'inizio dell’iter, abbiamo cercato in ogni modo di garantire serietà di approccio e trasparenza, privilegiando il confronto nel merito ed evitando le strumentalizzazioni politiche - commenta il Presidente della terza Commissione, Alessandro Nogara (AV) -. Le preoccupazioni espresse dagli abitanti di Pompiod hanno trovato nella Commissione un interlocutore attento e anche la riunione di oggi, 4 novembre, è stata molto proficua, perché ha permesso il confronto diretto tra le parti coinvolte e ha dato la possibilità ai Commissari di avere un quadro il più completo possibile della questione.  In effetti, i firmatari della petizione questa mattina hanno avuto modo di interloquire, avvalendosi anche della collaborazione dell’esperto da loro individuato, sia con i gestori della discarica sia con soggetti preposti al controllo, quali ARPA e Corpo Forestale Valdostano, nonché con il Dirigente della Struttura regionale attività estrattive, rifiuti e tutela delle acque, e con i Sindaci di Aymavilles e Jovençan

«Abbiamo anche appreso con favore - sottolinea il Presidente Nogara - della convocazione della conferenza dei servizi, che vedrà riuniti il 14 novembre prossimo i Comuni di Aymavilles e Jovencan, il comitato promotore della petizione, le strutture regionali competenti, l’ARPA e il gestore della discarica, per iniziare, come già annunciato dall’Assessore Chatrian, l’iter di revisione dell’autorizzazione concessa nel 2016

L’iter della petizione prevede ancora una riunione della Commissione per redigere e approvare la relazione che verrà successivamente presentata al Consiglio regionale.

info consiglio valle

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore