/ TURISMO VALLE D'AOSTA

TURISMO VALLE D'AOSTA | 25 ottobre 2019, 20:42

Parte Cammino Balteo, giro slow della Valle d'Aosta

Il Cammino Balteo diventerà nei prossimi anni anche uno dei prodotti turistici su cui la regione alpina punterà, veicolando una massiccia campagna di promozione che partirà nella prossima primavera

Parte Cammino Balteo, giro slow della Valle d'Aosta

Oltre alle due alte Vie che stanno riscuotendo un crescente successo presso gli alpinisti e gli escursionisti, c'è ora un itinerario slow per conoscere, a piedi, tutta la Valle d'Aosta. Si chiama Cammino Balteo, un anello lungo lungo 350 chilometri, posto a un'altitudine tra i 500 e i 1.900 metri, suddiviso in 23 tappe da 4-6 ore ciascuna. Il tracciato, inaugurato oggi, è destinato a famiglie ma anche agli sportivi. Costeggia antichi borghi, raggiunge castelli e attraversa pascoli, vigneti e boschi.

Sono interessati 46 comuni: la partenza ideale è a Pont-Saint-Martin, nella bassa Valle, al confine con il Piemonte, per dirigersi verso l'alta Valle, fino a Morgex, passando anche per Aosta e ritornando poi al punto di partenza. "E' il modo migliore per conoscere il patrimonio unico della Valle d'Aosta", ha spiegato l'assessore al turismo Laurent Viérin.

Insieme a lui, oggi all'inaugurazione, anche gli assessori competenti ai Fondi europei, Luigi Bertschy e all'Ambiente, Albert Chatrian, gli amministratori locali e gli operatori, a testimonianza di un grande sforzo sinergico che ha reso possibile la realizzazione del progetto, grazie al reperimento di fondi strutturali (4,7 milioni), al lavoro di allestimento dei sentieri attraverso i cantieri forestali e all'attività di formazione e predisposizione di un'offerta dedicata.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore