Aosta Capitale | martedì 12 novembre 2019 12:39

Aosta Capitale | 23 ottobre 2019, 07:00

Il campo scuola di atletica Tesolin di Aosta vietato alle famiglie

Gianpaolo Fedi

Gianpaolo Fedi

La denuncia del consigliere comunale di Rete Civica, Giampaolo, è davvero preoccupante. Infatti, secondo quanto si legge in un’interrogazione che sarà discussa nell’adunanza del Consiglio Comunale di Aosta convocato per mercoledì e giovedì, il consigliere sostiene che “Da area aperta all’utilizzo di tutti gli sportivi è diventata una zona chiusa, rigidamente regolamentata dai custodi”.

 

 

 

 

 

 

 

Tutto questo perché dalla fine dell’estate il Tesolin è passato alla gestione diretta del Comune. Sottolinea Fedi “i custodi fanno entrare solo gli atleti negli orari ‘acquistati’ dalle società, e nemmeno i genitori dei bambini più piccoli possono entrare a osservare gli allenamenti. Gli operai comunali sono costretti a far da guardiani dei cancelli anziché occuparsi della manutenzione dei campi sportivi”.

Niente male per una ‘Aosta città dello sport’ commenta il consigliere che ribadisce: “Rete civica pensa che una struttura pagata dal pubblico più è frequentata, ovviamente nella maniera corretta, e meglio risponde alle esigenze per le quali è stata costruita”.

Prima era così, in questo momento invece sono tutti arrabbiati: “società sportive, atleti, genitori.

Si chiede Fedi: “Cosa sta succedendo? Si riescono a risolvere i problemi tecnici o autorizzativi in modo da rendere di nuovo pienamente fruibile il Campo?”.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore