ISTRUZIONE E FORMAZIONE | mercoledì 20 novembre 2019 04:41

ISTRUZIONE E FORMAZIONE | 22 ottobre 2019, 17:00

Economia e Cultura nella Notte bianca del Liceo di Aosta

La sede del Liceo in via Chavanne

La sede del Liceo in via Chavanne

'Carmina non dant panem', la cultura non dà da mangiare dicevano gli antichi romani. Poprio dallascuola che coltiva la lingia latina parte un'iniziativa che smentissce il detto. Il Liceo delle scienze umane e scientifico di Aosta organizza, nell’ambito della Settimana dell’Educazione economica e finanziaria, la Notte bianca del Liceo Economico Sociale. L'iniziativa e promossa dalla Rete nazionale dei Licei economico sociali. La Notte bianca si svolgerà, nella sede del Liceo in via Chavanne venerdì 25 ottobre, dalle 19 alla 22.

Il tema, proposto dalla Rete LES, pensando a Matera Capitale europea della cultura 2019, è “Cultura e sviluppo economico”. Si tratta di un modo diverso di essere scuola, di vivere assieme gli spazi, trasformandoli in luoghi di incontro. Un’occasione per aprire la comunità scolastica al territorio coinvolgendolo non solo come spettatore, ma soprattutto come attore.

Il tema della Notte e stato interpretato, da una parte, assumendo il termine “cultura” nella sua accezione antropologica più ampia, senza distinzioni tra le sue diverse manifestazioni, si potrebbe dire, in questo senso, “globale”. Dall’altra pensando allo sviluppo economico come interesse, in primo luogo, di chi è in Valle d’Aosta ed ha in essa, attraverso storie diverse, radici, vita, futuro; si potrebbe dire, in questo senso, “locale”.

Globale e locale, cultura ed economia si richiameranno l’un l’altro, senza soluzione di continuità, negli interventi della serata. Ne sono stati organizzati molti, affidati a docenti e rappresentanti delle istituzioni e dell’economia valdostana, raccolti in tre sezioni: La cultura e l’economia, La cultura e le specificità del territorio, La cultura come volano economico.  

a. b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore