EVENTI E APPUNTAMENTI | mercoledì 20 novembre 2019 04:47

EVENTI E APPUNTAMENTI | 19 ottobre 2019, 12:00

Debutta in un luogo segreto il Festival della nuova danza

La 'battle' alla Cittadell dei Giovani

La 'battle' alla Cittadell dei Giovani

Ad aprire le danze della quarta edizione di T*DANSE, il Festival Internazionale della Nuova Danza di Aosta organizzato dalla compagnia TiDA Théâtre Danse sarà alla Cittadella dei Giovani di Aosta domenica 20 ottobre la co-direttrice artistica e performer romana Francesca Fini, artista interdisciplinare che presenta in Sala Expo la sua installazione pittorico-performativa “The paper wall”, visitabile dalle 11 alle 19.

Sviluppatasi durante le sessioni giornaliere per un'intera settimana coinvolgendo nel processo artistico anche un gruppo di adolescenti del Liceo Artistico di Aosta, nell’ambito delle attività dell’alternanza scuola-lavoro, l'installazione (foto sotto) inizia con la costruzione di un muro simbolico, realizzato assemblando moduli di cartone trovati casualmente in rete, la cui forma sinistra, che sembrerebbe essere il frutto dell'inconsapevolezza del produttore, si inserisce perfettamente nel concetto dell'opera. Con l’installazione interagiscono alcuni piccoli robot, che fanno sviluppare l’installazione in una sorta di danza maldestra e faticosa in cui si abbandona la natura grottesca del controllo associato al concetto di “muro”.

Alle 11 in luogo segreto del centro di Aosta che sarà comunicato via SMS prenotandosi a infotdansefest@gmail.com andrà in scena in prima nazionale uno degli undici soli che fanno parte della serie “Shadowpieces” firmata da Cindy Van Acker, una delle più apprezzate e pluripremiate coreografe svizzere, che eseguirà in prima nazionale “Shadowpieces III - Le garçon enchanté”, con Matthieu Chayriguese la musicaThe Rothko Chapeldi Morton Feldman. Con il progetto Shadowpieces, Cindy Van Acker ritorna al suo primo amore, gli assoli. Vi prendono parte gli interpreti della produzione Without References, che debutterà a novembre 2020. Al centro di questo percorso, c’è l’idea di lavorare in un rapporto più intimo con ciascuno di essi. Il danzatore/la danzatrice sceglie la sua musica tra una selezione di estratti proposta dalla coreografa.

Una specifica antologia musicale, che comprende sia pezzi di musica elettronica che titoli di musica strumentale. “Ciascun solo è scritto su misura per l’interprete, in funzione delle sue qualità di movimento, della sua morfologia, delle sue sensibilità e delle sue dinamiche, di ciò che lo interessa al momento – dichiara Cindy Van Acker - Cerco appunto di prendere in considerazione tutto quello che lo rende singolare rispetto a me e cerco di arrivare priva di principi (preconcetti) il primo giorno di prove. Gli assi di composizione vengono elaborati con l’interprete, essendo la relazione intensa con la musica l’unica intenzione predeterminata”.

Alle 16, nel Cortile della Cittadella, la “BATTLE \\\ T*Danse Aosta Contest 1vs1 All Style \\\”, un concorso per tutti i tipi di danzatori e danzatrici (hip hop, break dance, popping, locking, danza classica, contemporanea o altro), condotto dalla Cie Drive .Sarà una Battle 1vs1 per tutti i tipi di danzatori e danzatrici Il concorso di “T*Danse Aosta Contest 1vs1 All Style” è soprattutto un momento di condivisione e di scambio intorno ad una passione che unisce.

re. spe./ab

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore