AMBIENTE | domenica 17 novembre 2019 16:10

AMBIENTE | 18 ottobre 2019, 10:30

Cogne all’assemblea delle Perle alpine per discutere di mobilità ed energia

Le delegazioni all'assemblea

Le delegazioni all'assemblea

Questa edizione dell’annuale assemblea di Alpine Pearls verrà sicuramente ricordata come una edizione di cui si è molto dibattuto sulle tematiche di stretta attualità legate alla tutela dell’ambiente e all’energia. Il cuore dell’associazione europea Alpine Pearls è la mobilità sostenibile, ma da molti Comuni associati si è spinto affinché ci si muova anche sulle altre tematiche connesse alla sostenibilità, all’energia rinnovabile e al cambiamento climatico; temi molto cari a tanti amministratori locali dell’arco alpino.

Il comune di Weissensee, in Carinzia - Austria, ha lanciato e coniato sulla scia di Greta Thunberg il concetto di “Holidays for future, concetto che si vorrebbe applicare ad un Alpine Pearls 2.0.  L’assemblea svolta a Moso in Passiria, provincia di Bolzano, è stata sicuramente molto forte e ricca di confronto e spunti per il futuro. Presenti a rappresentare Cogne, Andrea Celesia, assessore al Turismo e Giuseppe Cutano, consigliere comunale e coordinatore della sostenibilità della località ai piedi del Gran Paradiso. Cogne ha portato ai colleghi europei le esperienze fatte in questo ultimo anno, fra cui l’E-Tour, il piano di sostenibilità della Coppa del Mondo e le altre azioni sulla mobilità.

In particolare l’orga- nizzazione dell’Alpine Pearls E-Tour (tour alpino con auto elettriche) che ha avuto un notevole successo e che ha contribuito fortemente alla presenza dell’associazione sui social e sui giornali. Per questo tutte le località e il management di Alpine Pearls si sono congratulate con Cogne per il lavoro svolto e hanno assegnato a Giuseppe Cutano la menzione per la proattività della Perla valdostana nel dare supporto all’associazione. Insieme alla delegazione cogneintze era presente il Parco Nazionale Gran Paradiso con Elio Tompetrini che ha presentato ai soci le azioni congiunte insieme al nostro Comune e al Comune di Ceresole Reale, anch’esso Perla delle Alpi. Cogne ha ribadito l’importanza della presenza della località all’interno dell’area protetta, e diversi comuni, fra cui la trentina Moena ha ribadito che i Parchi Nazionali sono una ricchezza per tutta l’associazione.

Il consigliere Cutano ha ancora ribadito con forza l’importanza del potenziamento e dell’allargamento verso la comunità francofona delle Alpi occidentali (Francia e Svizzera francese) per dare equilibrio all’associazione fra le perle occidentali e orientali, oggi fortemente sbilanciate verso queste ultime. Cogne si è proposta con il supporto della piemontese Ceresole Reale di continuare a lavorare su questo obiettivo. Celesia invece propone un sistema di giudizio fra le perle più meritevoli dal punto di vista ambientale al fine di creare fra le perle stesse una sana concorrenza che spinga e sproni la singola località a fare meglio.

a.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore