Confcommercio VdA | martedì 12 novembre 2019 12:05

Confcommercio VdA | 16 ottobre 2019, 21:46

Complotto per far dimettere Sangalli da presidente di Confcommercio

Carlo Sangalli

Carlo Sangalli

C’è aria di ritrovata serenità in Confcommercio dopo che è stata aperta un’inchiesta contro coloro che avevano complottato per far dimettere dalla presidenza Carlo Sangalli, amico della Valle.

Un anno fa Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio, venne accusato di aver molestato la sua segretaria Giovanna Venturini e tre vicepresidenti dell’associazione dei commercianti chiesero le sue dimissioni quando emerse una vicenda che risaliva al 2012: Sangalli aveva firmato a gennaio 2018 un atto di donazione di 216 mila euro a favore di una sua ex segretaria. Secondo l’accusa i soldi sono serviti a tacitare la donna che aveva subito molestie tra il 2011 e il 2012 dal presidente di Confcommercio.

La cosa salì agli onori della cronaca per le accuse  infamanti che oggi sono state smentite. Infatti Venturini e Francesco Rivolta, ex direttore generale di Confcommercio, sono  indagati per estorsione aggravata dalla Procura di Roma che ha ottenuto il sequestro dei 216 mila euro donati alla donna con atto notarile da Sangalli, che dal 2006 è alla guida della Confederazione che raccoglie più di 700mila imprese.

Sangalli, assistito dall’avvocato Domenico Aiello, denuncia «di essere stato vittima di una trama estorsiva ordita» da Venturini e Rivolta, il quale gli avrebbe inviato una serie di sms, che in parte cancellò per paura che potessero essere letti dai familiari e dai collaboratori.

A far ritenere al gip che ci siano elementi concreti sulla «sussistenza del reato» sono anche le indagini dei Carabinieri che confermano l’infondatezza dell’accusa.

Ad accusare il leader una lettera inviata da Maria Luisa Coppa, già leadere di Confcommercio Piemonte, Renato Borghi e Paolo Uggé, i tre vice che ne chiedevano le dimissioni.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore