EVENTI E APPUNTAMENTI | mercoledì 20 novembre 2019 06:06

EVENTI E APPUNTAMENTI | 15 ottobre 2019, 08:59

Nell'affido dei minori nessuno può sostituirsi ai genitori e alla loro famiglia

Mercoledì 16 ottobre 2019 ore 20.30 presso la Sala Conferenze (g.c.) CSV, Rue De Maistre Xavier, 19 Riflessioni e Testimonianze a confronto sui diritti negati ai figli e ai loro genitori. Ingresso libero. Introduce e coordina il dibattito Ubaldo Valentini

Nell'affido dei minori nessuno può sostituirsi ai genitori e alla loro famiglia

Prosegue il confronto sulle procedure messe in atto in Vda nell’affido dei minori al termine della convivenza dei genitori e per chiedere il pieno rispetto della legge a garanzia della bigenitorialità per i figli e la cogenitorialità per i genitori. I Servizi sociali non accettano critiche e arrivano a dichiararsi “in pericolo” per la campagna denigratoria nei loro confronti.

Un comportamento vittimistico assurdo che potrebbe far nascere il sospetto che in passato e tutt’ora si voglia nascondere certe responsabilità, forse anche penali. Infatti nessuno può avere paura della verità eccetto chi sa di averla tradita. Non tutti gli operatori sociali la pensano allo stesso modo ma il sistema non permette loro di remare contro i poteri forti.

E’ ora che ciascuna istituzione pubblica valdostana renda conto del proprio operato con trasparenza e si assuma le proprie responsabilità per una eventuale gestione discriminatoria dell’affido dei minori nelle separazioni. Gli amministratori regionali, invece di “cantare” le inesistenti qualità di un servizio genericamente di genere, discriminatorio e, in troppi casi, fortemente nocivo per i minori e per i padri di fatto estromessi quasi sempre dalla vita dei propri figli, avrebbero dovuto e dovrebbero predisporre i serrati controlli previsti per legge.

La politica ha rinunciato ad indagare sull’operato di strutture pubbliche fondamentali e degli amministratori e, invece di pretendere trasparenza come sarebbe suo dovere, “gioca” con il clientelismo e troppi politici preferiscono l’ambiguità.

ubaldo valentini

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore