CULTURA | mercoledì 20 novembre 2019 04:43

CULTURA | 15 ottobre 2019, 14:21

Con 'Didactique Musées et Chateaux' il rilancio della cultura valdostana

Con 'Didactique Musées et Chateaux' il rilancio della cultura valdostana

Il concetto di bene culturale è oggi in una fase di cambiamento ed evoluzione. L’importanza del patrimonio culturale, sia esso storico, artistico, archeologico o paesaggistico è sempre più legata al grado di fruizione che si riesce a conferirgli. In quest’ottica riveste un significato particolare il pubblico scolastico, che deve comprendere tutti: insegnanti, alunni e famiglie.

È a questa visione allargata di pubblico che si rivolgono congiuntamente l’assessorato regionale del Turismo e l’Assessorato dell’Istruzione con l’offerta formativa 'Didactique Musées et Chateaux', scaricabile sul sito del castello Gamba (www.castellogamba.vda.it) e su WebEcole, che sarà presentata giovedì 17 ottobre alle ore 17 nella sala attigua al salone delle manifestazioni di Palazzo regionale Maria Ida Viglino.

Dopo la presentazione già svolta nelle scorse settimane dei laboratori didattici a sfondo archeologico che si svolgeranno presso il Museo archeologico regionale e l’Area megalitica di Aosta, verrà illustrata la proposta didattica che si declinerà nei siti, castelli ed esposizioni presenti in Valle d’Aosta. Le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie potranno usufruire di un progetto formativo mirato, che sarà di volta in volta condiviso con gli insegnanti che vorranno approfittare di quest’occasione. In particolare, verranno spiegate le attività che si svolgeranno all’interno del castello Gamba, polo della didattica in Valle d’Aosta, e quelle che vedranno protagonisti il castello Sarriod de La Tour di Saint-Pierre, emblema del Medioevo in Valle d’Aosta e Pont-d’Ael (Aymavilles), imponente segno della romanità.

L’attenzione è rivolta a coprire il più possibile tutto l’arco cronologico della programmazione scolastica: anche le esposizioni temporanee saranno oggetto di proposte stimolanti a seconda del loro calendario, definito per gli anni 2019-2020, con l’intenzione di fornire a insegnanti e alunni contenuti originali.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore