Confcommercio VdA | martedì 12 novembre 2019 11:52

Confcommercio VdA | 11 ottobre 2019, 11:15

L’odissea di un esercente valdostano per ottenere il Sab

Confcommercio Vda rimedia alla carenza di corsi in Valle e ne organizza uno a partire da novembre. Quota iscrizione agevolata per gli iscritti a Confcommercio e a tariffa conveniente anche per i non soci con un risparmio del 50% rispetto alle tariffe di mercato, grazie al contributo della stessa Confcommercio e di una decina di sponsor

L’odissea di un esercente valdostano per ottenere il Sab

Ha dovuto sobbarcarsi un viaggio di 3000 chilometri, soggiornare a Reggio Calabria per più di una settimana, oltre che pagare cifre considerevoli per l’iscrizione. Tutto questo per ottenere l’abilitazione alla somministrazione di alimenti e bevande, da molti conosciuto anche come SAB-rec.

L’esercente aveva la necessità di conseguire al più presto l’abilitazione per aprire il nuovo locale per non perdere la stagione estiva. Si era iscritto al corso organizzato da una società privata accreditata dalla Regione ma cinque giorni prima dell’avvio ha ricevuto la telefonata che lo informava che il corso era stato annullato per scarsità di iscritti.

Nelle regioni più vicine i corsi erano previsti dopo l’estate; l’unica regione che li organizzava era la Calabria. “ E’ un’assurdità – ha commentato Graziano Dominidiato, Presidente di Confcommercio VdA - che in una regione a vocazione turistica dove la somministrazione di bevande e di alimenti è un punto di forza,  ci sia carenza di corsi, quando poi si parla di occupazione, imprenditorialità, nuove attività”.

Infatti l’abilitazione alla Somministrazione di Alimenti e Bevande è un requisito obbligatorio per gli aspiranti ristoratori/baristi o che intendono avviare attività che includono comunque la somministrazione di alimenti. L’Attestato abilitante, rilasciato al termine del corso REC è necessario per l’apertura o per rilevare attività già esistenti operanti.

Venuto a conoscenza della cancellazione del corso, Graziano Dominidiato, Presidente di Confcommercio VdA, ha attivato i suoi uffici e ha allestito un corso che inizierà a novembre, grazie al supporto della Cooperativa Elabora che ha predisposto il progetto formativo approvato dalla Regione Vda con provvedimento dirigenziale. Con il contributo di numerosi sponsor la quota di iscrizione è contenuta, 250 euro per gli iscritti a Confcommercio e 450 per i non iscritti; un costo nettamente inferiore a quello dei corsi organizzati sia in Valle che nelle altre Regioni.

Il corso, di 120 ore inizierà il 4 novembre e si concluderà il 13 febbraio 2020.

Sono tenuti ad avere l’abilitazione Sab i gestori di: ristoranti, pizzerie, fast-food, bar, caffetterie, tavole calde, vinerie è più in generale ogni attività che intende somministrare alimenti e bevande.

pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore